Italia, Montagna, Valle d'Aosta

#ScopriCourmayeur in montagna sul Monte Bianco

Qualcuno mi ha chiesto cosa penso di Courmayeur e se la mia percezione della località sia cambiata dopo il blog tour #ScopriCourmayeur a cui ho partecipato.

Sinceramente quando la domanda mi è stata posta non ero pronta a rispondere perchè non ci avevo ancora pensato e anche perchè fatta l’esperienza ho sempre bisogno di un po’ di tempo per “assorbirla” e tirarne le somme. Però in questa settimana mi sono ritrovata spesso a pensare a quella domanda.

Courmayeur prima di partire

Se adesso mi si chiedesse cosa pensassi di Courmayeur prima di partire direi che ne avevo un’idea molto approssimativa: una destinazione sciistica della Valle d’Aosta (me la immaginavo solo imbiancata di neve, come se lì fosse inverno tutto l’anno) ed una meta d’élite. Il set ideale per un film alla Boldi e De Sica.

Courmayeur dopo l’esperienza di #ScopriCourmayeur

Se mi chiedete cosa penso di Courmayeur ora, dopo l’esperienza del blogtour, non potrei dirvi che la mia idea iniziale sia cambiata molto. Infatti del Courmayeur paesino non ho visto praticamente nulla dato che io e Raffaele siamo arrivati a notte inoltrata in albergo e la mattina siamo subito partiti per il trekking in mezzo alle montagne.

Courmayeur non so neanche come sia fatta. Però posso dire che ho conosciuto il “contorno” di Courmayeur, un contorno che non avevo preso nemmeno in considerazione. E quel contorno mi ha affascinata.

Il contorno

Su Courmayeur incombe la benevola presenza di un gigante, il Monte Bianco, il monte più alto d’Europa, che si può ascendere, scalare, o semplicemente guardare da lontano percorrendo sentieri che ne offrono spettacolari visuali.

Monte Bianco Scopricourmayeur

Succede così che ti accorgi che oltre alla conosciutissima Courmayeur, dove hai letto che calciatori, personaggi dello spettacolo e VIP amano trascorrervi le loro vacanze invernali, c’è anche la montagna.

La montagna che ti mette alla prova per trovare dentro di te la voglia ed il fiato per risalirla ed arrivare a destinazione senza arrenderti.

scopricourmayeur

La montagna che ti chiede attenzione per i particolari (perchè un abete è diverso da un larice, anche se ad una prima occhiata non te ne accorgi).

La montagna che ti coglie di sorpresa perchè prima splendeva il sole e in men che non si dica arriva una pioggia che ti accompagna per tutto il resto del percorso.

scopricourmayeur

La montagna che ti fa sbellicare dalle risate quando trovi sulla tua strada un “imprevisto” che non ti saresti mai immaginato.

scopricourmayeur

La montagna che è furba e che prende in giro i golosi (come me) facendo crescere vicino alle piante del mirtillo quelle del falso mirtillo, che non è commestibile.

scopricourmayeur

La montagna che ti riempie gli occhi ed il cuore con i suoi panorami spettacolari.

scopricourmayeur

La montagna che riunisce tutti sotto uno stesso tetto a giocare a carte, bere génépy e chiacchierare senza accorgerti che il tempo è passato via veloce.

Non che non sapessi che la Valle d’Aosta fosse una regione completamente montuosa, e che il Monte Bianco sovrastasse Courmayeur… Ma non li avevo mai veramente associati (sono quelle cose strane della mente…).

Ho piacevolmente realizzato che una vacanza a Courmayeur può anche essere low cost e che quella che credevo essere solo una meta d’élite si è rivelata un punto di partenza per magiche escursioni nella natura.