Italia, Montagna, Trentino Alto Adige

Desmontegada a Primiero

Più in montagna che in ogni altro luogo, i ritmi delle stagioni determinano le attività da svolgere durante l’anno.

Succede che con i primi caldi le mucche vengono fatte montar in malga, a godersi le arie dei pascoli in quota. Mi piace pensarle in villeggiatura, che se la spassano nei grandi spazi all’aperto, mentre ruminano erbetta fresca e fiori di campo e producono tanto buon latte.

Poi però, anche per le mucche, come per noi comuni mortali, le vacanze finiscono.

Quando torna settembre ed arrivano i primi freddi è l’ora del desmontegar, cioè è tempo di lasciare la malga e scendere nuovamente a valle.

Detta così sembra una cosa un po’ triste, invece la Desmontegada (o Gran festa del desmontegar) che si svolge nei paesi di Primiero sotto l’occhio vigile delle maestose Pale di San Martino è tutto tranne che triste: è una grande festa sia per chi in quelle zone ci vive, sia per chi come noi ci va appositamente per assistere all’evento.

Il percorso della sfilata è parecchio lungo, parte da Siror e passa attraverso ai piccoli comuni di Primiero (il più piccolo comune d’Italia!), Transacqua, per terminare a Tonadico, dove le mucche vengono lasciate a pascolare e la festa continua nei tendoni con musica e cibo fino a sera, quando ci sono le premiazioni della mucca più bella.

Ecco qui qualche foto della Desmontegada di Primiero, quelle cose che, se alla Desmontegada decidete di andarci, vi terranno con gli occhi appiccicati sulla sfilata e che vi renderanno felici di avervi preso parte:

  • i bambini con le loro guanciotte rosee, che sembra che abbiano finito di correre sui prati solo 5 minuti prima, e le espressioni simpatiche, a volte divertenti, ma sempre dolcissime.

desmontegada primiero-3

desmontegada primiero-24

desmontegada primiero-23

desmontegada primiero-26

desmontegada primiero-32

  • Le vecchie carrozzine di un’altra epoca, e i bambini che ci dormono dentro (che sembrano bambolotti, ma che ti accorgi che invece sono proprio neonati veri!)

desmontegada primiero-21

desmontegada primiero-30

  • I cavalli alti e dal manto nero e lucente che sembrano fatti per trainare carrozze di principesse o essere i destrieri di coraggiosi principi

desmontegada

  • Gli asini con i loro occhi dolci, le caprette al guinzaglio, le papere e le oche portate dentro le gerle o nelle carriole di legno

desmontegada primiero

  • Il signore che fa veramente la polenta nel paiolo, sopra una stufa funzionante, sopra ad un carro di legno in movimento

desmontegada primiero

  • Le MUCCHE, le vere reginette della festa: bellissime, adornate con fiori, raffia e juta. Con le “cavigliere” colorate sulle zampe, e le campane enormi appese al collo. Campane così grandi che mentre camminano è impossibile che non le calcino a destra e sinistra provocando uno scampanellare che si sente forte in tutta la valle.

desmontegada primiero

desmontegada primiero-19

desmontegada primiero

desmontegada primiero-28

desmontegada primiero-34

Ed infine… i sorrisi, i canti, la musica delle fisarmoniche, la cura per i dettagli, il senso di appartenenza ad una comunità

La desmontegada di Primiero di solito si conclude a Tonadico, dove le mucche vengono lasciate tranquille a brucare in grandissimi prati, mentre la gente mangia toséla, formaggio Primiero, gulasch e luganega sotto i tendoni ascoltando la musica della banda locale.

Vi lascio con uno dei magnifici panorami che si possono vedere da lì.

Chissà se queste foto colorate vi hanno fatto venire voglia di partecipare alla prossima Desmontegada! 🙂

Tutte le informazioni utili sulla Desmontegada di Primiero e sugli altri eventi all’ombra delle Pale di San Martino li trovate anche sul sito dell’Apt San Martino di Castrozza Primiero e Vanoi.

desmontegada primiero