Collaborazioni, Friuli Venezia Giulia, Italia, Montagna, Trentino Alto Adige, Veneto

Consigli per una settimana bianca tra Trentino, Veneto e Friuli Venezia Giulia

settimana bianca trentino

Mentre in questo periodo dell’anno sciatori e snowboarders sperano in una imminente e corposa nevicata io sono sempre combattuta tra la voglia di rimettere gli sci ai piedi e quella repulsione da piste nata qualche anno fa quando, volendo provare una nuova esperienza, mi sono improvvisata snowboarder e all’ennesima caduta mi sono rovinosamente rotta il polso.
Era il 31 dicembre 2010 e da allora ho appeso anche gli sci al chiodo e non ho più fatto una settimana bianca.

Ogni anno mi riprometto di rimettermi letteralmente in pista ma poi rimanda e rimanda torna la primavera ed io la neve della montagna l’ho vista solo per qualche weekend dalle ciaspole o dalla finestra di qualche calda baita (con la mia cioccolata calda con panna in mano ovviamente).

Piste da sci a nord est

Quali sono le piste da sci che mi mancano di più? Quelle dove tornerei volentieri a trascorrere una settimana bianca tra discese infinite, pranzi ipercalorici in baita, guance rosse per il freddo ed il vento pungente? Quali quelle che ho già avuto modo di conoscere ma solo con le ciaspole ai piedi e che mi invitano invece a testarle di nuovo con gli sci?

Se siete alla ricerca di idee sul dove trascorrere la vostra settimana bianca e vorreste che la meta fosse una destinazione a Nord-Est dell’Italia tra il Trentino, il Veneto ed il Friuli Venezia Giulia sappiate che siete in territorio di mia competenza e mi sentirei orgogliosa di darvi qualche consiglio.

Ho selezionato dei luoghi che conosco bene e che mi sento di consigliare non solo ed esclusivamente perché offrono buoni impianti di risalita ma anche perché nel complesso offrono ottimi servizi per tutti, anche per i bambini o per chi non vuole sciare ma semplicemente godersi un po’ di aria di montagna e atmosfera invernale.

Trentino – Altopiano della Paganella

Tra il lago di Molveno, gli alberghi con centro benessere e le piste da sci dell’Altopiano della Paganella ci ho lasciato un pezzettino di cuore: l’accoglienza è super, i panorami sono al top, la cucina è da acquolina in bocca… Ecco alcune delle ragioni per cui adoro questa parte di Trentino e ci trascorrerei volentieri una settimana bianca.

settimana bianca trentino

Da Fai della Paganella e da Molveno partono gli impianti di risalita che conducono fino a Cima Paganella, a 2.125 mt. Circa 50 km di piste di vari livelli, 10 blu, 13 rosse e 1 nera, uno snowpark per gli amanti dello snowboard e tante baite per ricaricare le energie tra una discesa e l’altra o per un pranzo o una cena in quota. Per i bambini poi ci sono 3 fun park, ma soprattutto (cosa che trovo davvero bellissima) un Biblioigloo: una biblioteca sulle piste da sci.

settimana bianca trentino

Per chi in settimana bianca preferisce attività alternative c’è sempre la possibilità di ciaspolare: sulla Paganella ci sono le guide di Activity Trentino che sono validissime, ve ne avevo già parlato qui. Poi ci sono la pista di pattinaggio, il centro benessere AcquaIn, i negozi, i ristoranti… Per avere un’idea delle tante cose che si possono fare e vedere anche nei dintorni leggete della mia avventura in Paganella, anche se si è svolta in estate molte attività si possono fare ugualmente in inverno durante una settimana bianca!

Trentino – Moena e Passo San Pellegrino

Anche a Moena come in Paganella ci sono stata dopo la famosa rottura del polso quindi non ho provato le piste da sci in prima persona ma ho avuto comunque modo di conoscere la zona attraverso passeggiate e ciaspolate, inoltre so bene che a Moena ci sono ottime soluzioni per gli amanti degli sport sulla neve che cercano pane per i loro denti.

settimana bianca trentino

Ci sono principalmente due comprensori sciistici raggiungibili da Moena: quello dell’Alpe Lusia e quello del Passo San Pellegrino che si estende fino a Falcade. Un totale di circa 100 km di piste che rientrano nel comprensorio di Dolomiti Superski, questo vuol dire che con lo stesso skipass è possibile sciare o snowboardare in tutte queste piste e in quelle di tante altre località sciistiche sulle Dolomiti: molto comodo per chi vuole variare i percorsi nell’ambito della settimana bianca o fare uno skipass stagionale che può essere usato in più posti!

Oltre agli impianti di risalita vale la pena ricordare anche la presenza di piste da sci di fondo e boschi estesi dove ciaspolare. Moena di per sé è una cittadina molto carina e animata che offre anche passatempi e svaghi, oltre ad avere spunti interessanti anche dal punto di vista culturale, come il quartiere turco, e poi c’è una buona movida, che ci sta sempre bene!

settimana bianca trentino

Veneto – Alleghe

Alleghe personalmente per me è luogo di gioie e dolori: il posto in cui per la prima volta a 5 anni ho insistito per mettere gli sci ai piedi e fare il corso con il maestro come mia sorella maggiore, ma anche il malfamato luogo dove qualche anno fa ho fatto la rovinosa caduta.

15-03-09 - Old School Day - Alleghe Superpark

80 km di piste che si estendono tra Alleghe ed il suo lago, Zoldo e Selva di Cadore. Un bel complesso di impianti di risalita e piste da sci che sono adatte anche a chi si avvicina agli sport da discesa libera per la prima volta, due snowpark, tante baite e punti di ristoro in quota (tra le quali segnalo l’ormai famoso Mc Bepi che fa panini da paura) che nel pomeriggio – appena calano le energie –  si trasformano in locali da aperitivo trendy sulla neve.

Veneto – Sappada

Sappada è stata la meta delle nostre settimane bianche in famiglia per almeno 10 inverni credo, poi ci sono tornata anche per 2 o 3 capodanni con gli amici quindi ho vissuto un po’ tutte le sfaccettature di questa località sciistica.

Le piste da sci in centro a Sappada sono poche e sono adatte soprattutto a chi si avvicina allo sci e allo snowboard per la prima volta: ci sono i campetti per fare pratica (dove ho imparato a sciare), due piste blu con gli skilift anni ’80 ed una pista nera piuttosto ripida. Per chi cerca percorsi un po’ più impegnativi bisogna spostarsi a Sappada 2000 dove ci sono piste ben più lunghe ed impegnative come quelle che scendono da Cima Sappada o dal Monte Siera. Collegate solo in discesa (ma non raggiungibili con gli skilift da queste piste) ci sono le piste del Monte Ferro.

Sappada d'inverno

Tanti sono i rifugi dove mangiare specialità della cucina locale o anche ricaricarsi di energie con un bombardino o una cioccolata calda. Per chi cerca alternative alla discesa libera ci sono anelli di piste da fondo, la pista di pattinaggio sul ghiaccio, il parco giochi per i bambini Nevelandia, la possibilità di affittare i quad e sfrecciare sulla neve…

Il paesino di Sappada di per sé è piccino e raccolto ma molto carino con tutte le case in legno che fanno tanto atmosfera, e tutto profuma di montagna. Inoltre è interessante sapere che Sappada è un’isola germanofona in un territorio che parla e ha tradizioni ladine. Oltre alla lingua, il sappadino (plodarish), Sappada ha anche proprie feste e tradizioni particolari, tra cui il carnevale che è sicuramente la più famosa e particolare.

Friuli Venezia Giulia – Tarvisio

Il Tarvisiano è ormai diventato la mia montagna di adozione: le piste magari non possono competere con quelle del Trentino o di alcune zone del Veneto ma il bello qui è che sei a due passi da Austria (con i comprensori sciistici di Kleinkircheim, dell’Alpe Gerlitzen a nord dell’Ossiachersee e del Dreiländereck) e Slovenia (con il comprensorio sciistico di Kranjska Gora).

settimana bianca tarvisio

Nel centro di Tarvisio ci sono i classici campetti per imparare a sciare, poi gli impianti più impegnativi conducono al Preisnig o al santuario del Monte Lussari (raggiungibile anche da Camporosso con una comoda cabinovia.) Spostandosi con i propri mezzi a Sella Nevea si può sciare sul Monte Canin e svalicare in Slovenia grazie agli impianti e alle piste collegate alla vicina Bovec.

settimana bianca tarvisio

Ma in realtà non serve essere esperti sciatori per trascorrere una meravigliosa settimana bianca in Friuli Venezia Giulia perché le alternative ci sono e sono anche tante! Dalle ciaspolate nella natura, anche sulle tracce dei sentieri della Grande Guerra, al pattinaggio sul ghiaccio nella vicina Pontebba, alle terme della Carinzia. E poi si possono fare gite in giornata ai laghi, dai bellissimi laghi di Fusine a quelli austriaci come l’Ossiachersee, il Weissensee, il Faakersee e molti altri.

Si va sul sicuro anche se si parla di enogastronomia visto che la cucina friulana è incredibilmente buona, ma se vi stufate di quella potete sempre sconfinare e provare la cucina austriaca e quella slovena. A tal proposito vi lascio un consiglio per ogni stato: a Tarvisio non perdetevi l’Alte Hütte, a Villach la birreria della Villacher e a Kranjska Gora la Trattoria Pri Martinu.

Abbigliamento per la settimana bianca

Se a questo punto avete le idee più chiare sulla meta delle vostre vacanze sulla neve dovreste assicurarvi di avere anche l’abbigliamento adatto per affrontare le piste da sci.

Su Zalando c’è una sezione dedicata all’abbigliamento e agli accessori per la settimana bianca, con tute da sci, giubbotti, berrette (tantissime), zainetti e tutto quello che può servire per affrontare la neve con stile.

Io non sono quella che si definisce una fashionista, ma devo dire che per l’abbigliamento da montagna sono un po’ una fanatica, basti dire che quest’estate mi sono rifatta il guardaroba per le escursioni con magliette tecniche, scarponcini impermeabili, pantaloni con le cerniere, ecc. E la cosa strana è che poi risalire i sentieri era tutta un’altra storia perché così vestita di nuovo come una professionista mi sentivo una gran esperta.

Per l’abbigliamento da neve sono uguale: ho una tuta da sci praticamente nuova comprata 10 anni fa e che mi calza ancora a pennello, una di quelle tute a due pezzi con il giubbotto a bomberino che ormai è un po’ old style (modello che tra l’altro non ti consiglio se vai con lo snowboard perché sale sempre e entra la neve ad ogni caduta). Beh non la uso più e sto solo aspettando il momento buono e l’occasione giusta per comprarne una nuova, più carina e con uno stile più adatto a me, tipo questa che ho adocchiato sul sito.

zalando-settimana-bianca

Per non parlare della mia fissa per le berrette (che poi uso sempre la stessa ma non importa) o la mia dipendenza da pile caldi che utilizzo quotidianamente in casa, mica solo in montagna.

zalando berrette

Ma a parte lo stile, se ti stai preparando per la settimana bianca come minimo ti attenderanno neve e temperature basse quindi è importante essere vestiti in modo appropriato con abiti caldi e comodi.

E oltre all’abbigliamento da neve su Zalando ci sono anche abiti, costumi e accessori da indossare per una cena elegante in albergo o per rilassarsi in spa: meglio non lasciarsi cogliere impreparati e inserire in valigia qualche abito da sfruttare in queste occasioni.

Detto questo ora sei davvero pronto per la settimana bianca. Ti auguro buon divertimento e se dovessi aver bisogno di maggiori informazioni in merito alle destinazioni che ti ho citato contattami pure!

*Articolo in collaborazione con Zalando*