Austria, Europa

Negli Heuriger di Vienna, le taverne di periferia dove bere il vino nuovo

heuriger vienna

Può sembrare strano ma a Vienna c’è un quartiere in cui si coltivano le viti e si produce il vino. E’ il Grinzing, un antico paese di produttori di vino situato ai piedi delle colline del Wienerwald, che alla fine dell’Ottocento venne assorbito nella municipalità di Vienna ed oggi ne fa parte a tutti gli effetti.

Il Grinzing è un luogo molto particolare la cui architettura si discosta da quella imperiale dei grandi palazzi del centro: il quartiere del vino viennese è caratterizzato da piccole case di uno o due piani dai colori tenui e variegati. Molte di quelle casette sono la location di quelli che vengono chiamati “Heuriger”.

Cosa sono gli Heuriger di Vienna?

Gli Heuriger di Vienna sono delle taverne, locali nei quali tradizionalmente si beve vino – solitamente il vino nuovo, quello consumato nell’annata stessa in cui viene vendemmiato, prodotto e imbottigliato – e dove si possono mangiare specialità locali.

Durante una visita nel Grinzing o negli altri quartieri limitrofi che si caratterizzano per l’alta concentrazione di queste “taverne” è facile individuare gli Heuriger. Infatti, tutti espongono all’esterno delle frasche di pino e se sono aperti al pubblico all’esterno c’è anche la scritta „Ausg’steckt“.

heuriger vienna

La mia esperienza in un Heuriger viennese

Ho visitato Vienna ai primi accenni di primavera, mi trovavo in città durante le vacanze di Pasqua e tra una fetta di Sacher e l’altra ho deciso di inframmezzare con un bicchiere di vino.

Non sapevo dell’esistenza degli Heuriger ma prima di partire ho chiesto qualche dritta ad un’amica viennese che in primis mi ha parlato di queste taverne nella periferia della città e poi mi ha nominato alcune di esse suggerendomi di farci una capatina.

Leggendo online ho scoperto che per i turisti che vogliono provare l’esperienza degli Heuriger viennesi il Grinzing è il quartiere che va per la maggiore ma se si vogliono trovare dei locali più tranquilli e tradizionali frequentati da gente del posto, bisogna spostarsi in altri “villaggi” meno conosciuti ma situati nei dintorni.

Per questo seguendo i consigli della mia amica io mi sono diretta al di là del Danubio, precisamente a Stammersdorf. Lì lungo la via principale mi sono imbattuta in molti Heuriger ma una volta scorto il cortile interno del Heuriger Wieninger ho deciso che mi sarei fermata lì.

heuriger vienna

Siccome aveva piovuto da poco e la giornata era grigia e freddina il cortile esterno, seppur pieno di panche e tavoli, botti di legno e piante che si arrampicavano su muri e pergole, era deserto. Di sicuro nella bella stagione sedere sotto le fronde del grande albero situato al centro del cortile sorseggiando un bicchiere di vino è un’esperienza che vale il viaggio!

heuriger vienna

Mi sono affrettata all’interno alla ricerca di un po’ di calore che ho trovato in un ambiente rustico arredato con mobili di legno scuro. Visto che nei locali pubblici in Austria è ancora permesso fumare io ho raggiunto l’ultima stanza del Heuriger dedicata ai non fumatori come avevano già fatto molte altre famiglie con bambini.

Il menu includeva specialità tradizionali della cucina austriaca, principalmente a base di carne. Nonostante le mie basilari conoscenze della lingua tedesca ho fatto fatica a orientarmi tra i piatti quindi ho optato per una familiare Jause.

heuriger vienna heuriger vienna

La Jause mi capita spesso di concedermela a Tarvisio, sul confine italo-austriaco, il mio posto preferito dove mangiarla è un locale chiamato Dawit. Si tratta letteralmente di una “merenda” che include affettati, formaggi e sottolii accompagnati da fette di pane fragrante. 

La Jause dell’Heuriger di Vienna non era così buona come quella a cui ero abituata in quanto gli affettati italiani non sono per niente comparabili a quelli austriaci, ma è stato un piacevole inframmezzo alla giornata. La merenda nell’Heuriger ovviamente è stata innaffiata da del vino locale, un vino bianco della casa.

heuriger vienna

L’atmosfera degli Heuriger viennesi è conviviale in ogni occasione, ma visitarli nelle stagioni più calde, quando è possibile sedersi sotto il pergolato in maniche di camicia mentre il cielo diventa scuro, allora in quell’occasione il vero spirito di queste taverne emerge in modo più intenso ed il ricordo di quell’esperienza rimane impresso nella mente rendendo la propria vacanza a Vienna un po’ più particolare.