Asia, Singapore

Un giorno ai Gardens by the Bay di Singapore

gardens by the bay singapore

Avevo grandissime aspettative su Singapore: non vedevo l’ora di visitare i Gardens by the Bay e il grande complesso che sorge su Marina Bay. Arrivata a Singapore però non mi sono subito fiondata lì, ho invece respirato a fondo e assaporato gli odori e i gusti di Little India, preso le misure con i mezzi pubblici e mi sono data un minimo di tempo per adattare il battito del cuore a quello della città.

Ho aspettato il secondo giorno per visitare Marina Bay, come se allungare l’attesa e darmi il tempo per interiorizzare la consapevolezza di essere veramente lì fosse una componente indispensabile per rendere quell’esperienza ancora più dolce e memorabile.

The Shoppes at Marina Bay Sands – Il centro commerciale

Marina Bay é eccessiva, l’impatto è stato intenso come una ventata glaciale di aria condizionata quando all’esterno ci sono 40 gradi e sudi anche a stare fermo.

L’incontro è infatti iniziato dal suo enorme centro commerciale pieno di negozi per gente con portafogli ricolmi e carte di credito platinum: le più grandi firme della moda si trovavano qui, in spaziosi negozi di marmo.

Se il marmo e le insegne delle firme dell’alta moda scritte a caratteri cubitali non dovessero bastare per dare una percezione palpabile di tanto lusso ed eccesso, forse il canale navigabile all’interno del centro commerciale potrà convincervi. Come in una piccola Las Vegas si può percorrere la galleria commerciale su barchette capitanate da navigatori locali. Non chiedetemi di capire il senso di tutto questo, ma tant’è.

150089,171441,131787: Get Your Guide

Devo ammettere che il centro commerciale The Shoppes at Marina Bay Sands mi ha messa un po’ in ansia in quanto, scendendo alla fermata della metro di Marina Bay mi ci sono praticamente ritrovata dentro e, un po’ disorientata e frastornata, non riuscivo più a trovare l’uscita. Il paradigma dei tempi moderni: perdersi in un centro commerciale.

In ogni caso, sia che cerchiate un po’ di sollievo dal caldo esterno, che vogliate raggiungere i Gardens by the Bay o che abbiate un po’ di fame e siate alla ricerca di un pasto veloce, una puntatina qui vale la pena farla. In particolare nell’edificio c’è una gran scelta di ristoranti. Noi, sia per l’ampia scelta che per una questione di costi, abbiamo optato per il Rasapura, una grande area con tantissime offerte culinarie e tavoli dove sedersi a mangiare. Rasapura è una riproduzione indoor dei mercatini di Street food che si trovano in giro per le città asiatiche e che danno l’opportunità di prendere un piatto qua e uno là ed assaggiare gusti differenti.

marina bay

gardens by the bay singapore

Riemersi finalmente alla realtà e superate le porte del centro commerciale si è immediatamente investiti dal caldo umido di Singapore. Accecati dal sole e dallo sbarluccichio di quell’ambiente artificiale gli occhi hanno bisogno del giusto tempo per riadattarsi alla realtà: ci si ritrova affacciati alla baia con lo skyline del CBD ed i suoi grattacieli che si stagliano verso il cielo. Sembra una New York in miniatura, simile a quella che si vede dal Brooklyn Pier a Brooklyn Heights.

Dal grande anfiteatro che guarda la baia la sera si assiste allo spettacolo di luci e di suoni (ogni sera alle 20.00 e alle 21.00, il venerdì e il sabato c’è uno show anche alle 23.00) mentre di giorno la tendenza è quella di voler fuggire da quest’area inondata di sole dove fa un caldo atroce. Il riparo si può trovare poco più avanti all’ombra del grande tulipano d’alluminio che ospita il Museo delle Arti e delle Scienze e qui riposare un po’ tra le ninfee dalle sfumature viola e fucsia.

Il Marina Bay Sands – L’hotel

Dall’ingresso più settentrionale dello Shoppes at Marina Bay Sands si può salire sulla scala mobile che conduce alla promenade sul tetto del centro commerciale da cui si ha una prima visuale sui Gardens by the Bay e sugli alberi della vita, poi sulla baia e il CBD per poi trovarsi faccia a faccia con l’Hotel Marina Bay Sands. La passerella sospesa attraversa l’albergo da parte a parte collegando la baia con i Gardens by the Bay e offrendo una visuale dall’alto sull’interno dell’hotel.

Promenade verso il Marina Bay Sands

Già vedere da fuori questa grande struttura formata da tre edifici uniti insieme all’estremità da quella che sembra una enorme tavola da surf è incredibile, ma dall’interno lo spettacolo non è da meno. L’albergo al suo interno è cavo e ciò si traduce in una hall grandissima costellata da ristoranti, negozi e lounge bar. Dal piano terra salgono gli ascensori che conducono ai corridoi che da un lato si affacciano sulla hall e dall’altro alle porte delle camere.
Comunque la cosa più spettacolare del Marina Bay Sands, l’albergo che è diventato il punto di riferimento di Singapore e della sua modernità, è il grande ponte di 350 mt che include una piattaforma panoramica, una infinity pool di 150 mt e un lounge bar.

marina bay sands

marina bay sands singapore

Dormire in questo albergo e per molti un sogno anche perché alloggiare qui è l’unico modo per poter usufruire della piscina infinita che sembra tuffarsi sullo skyline di Singapore. Devo dire che siamo stati molto tentati anche noi di trascorrere almeno una notte qui ma il prezzo di 400 € a camera a notte ci ha fatto desistere. Abbiamo quindi deciso di goderci comunque il panorama dall’alto dell’hotel tornando la sera per bere un drink al rooftop lounge bar e credo che questa sia stata per noi la scelta più giusta.

Se invece voi volete provare l’esperienza potete prenotare da qui (link a Booking.com che ha gli stessi prezzi del sito ufficiale)

marina bay sands

marina bay sands singapore

Gardens by the Bay – Il giardino degli avatar

gardens by the bay singapore-12

Lasciato alle spalle il Marina Bay Sands con la promessa di tornare a visitarlo la sera quando la città brilla nel buio siamo entrati finalmente ai Gardens by the Bay, il mega giardino futuristico il cui simbolo sono i grandissimi alberi della vita che si ergono tra la vegetazione rigogliosa.

Questo parco verde a sud della città lambito dalle acque della baia si compone di varie zone: la Supertree Groove con la OCBC Skyway – un percorso sospeso a mezz’aria che collega due alberi della vita tra loro – il Flower Dome e la Cloud Forest, un’ulteriore area dedicata ai bambini con giochi d’acqua e tante altre aree verdi.

Ai Gardens by the Bay é bello passeggiare senza pretese godendosi il verde che inonda gli occhi, riposarsi sotto gli alberi della vita osservando le piante (vere) che crescono e si arrampicano sui tronchi (finti) e i rami metallici che si stagliano contro il cielo.

Oltre a passeggiare liberamente (vi ricordo che una passeggiata qui è una delle cose da fare gratis a Singapore) é possibile visitare alcune attrazioni all’interno dei giardini pagando un biglietto di ingresso. Ve ne parlo brevemente qui di seguito:

Salire sul l’albero della vita

gardens by the bay singapore-10

Uno dei 18 alberi della Supertree Groove é un ristorante panoramico con vista a 360 gradi sui Gardens by the Bay. Qui si può mangiare o semplicemente bere un drink.
L’ingresso costa 12$ ed include un soft drink, se volete invece qualcosa di più forte potete pagare il vostro ingresso 20$ e potrete sorseggiare del vino o un cocktail. Noi non ci siamo saliti.

OCBC Skyway

gardens by the bay singapore-10

Adiacente all’albero-ristorante c’è l’OCBC Skyway, una passerella sospesa a 22 mt dal suolo che collega altri due dei 18 alberi della vita. Per 8 $ é possibile salire e percorrerla per godere della vista e scattare qualche foto. Noi non siamo saliti perché non ci sembrava ne valesse la pena.

Flower Dome

Il Flower Dome é una struttura che include una vasta raccolta di piante e fiori e dove si svolgono mostre floreali che variano a seconda dei periodi, quando l’abbiamo visitato noi c’era una mostra di peonie.

Al Flower Dome ci sono tanti giardini diversi che ripropongono i microclimi delle varie parti del mondo, descrivendone alberi, piantine, coltivazioni principali e fiori: dal giardino Mediterraneo a quello californiano, dal paesaggio australe a quello africano passando per piante grasse e baobab. Lo abbiamo visitato e posso dire che lo scopo didattico é apprezzabile (una cosa che si ripropone ovunque nei Gardens by the Bay) però l’ho trovato un pochino trash e turistico in alcune sue parti.

Cloud Forest

cloud forest gardens by the bay singapore-13

cloud forest gardens by the bay singapore-13

La Cloud Forest e un altro ambiente ricreato a scopo didattico: una montagna artificiale all’interno di una enorme serra dove, dalla vetta alla base, é possibile osservare le piante diverse che crescono a varie altitudini.
Anche qui lo scopo didattico l’ho apprezzato molto così come percorrere le passerelle sospese a mezz’aria. Preparatevi ovviamente a fronteggiare orde di asiatici malati di selfie! 🙂

Visitare il Flower Dome e la Cloud Forest é possibile solo pagando un ticket cumulativo di 28$.

Tutti i prezzi sul sito ufficiale.

Spettacolo serale alla Supertree Groove

Ogni sera ai Gardens by the Bay si svolge uno spettacolo serale alle 19.45 e alle 20.45 e dura esattamente 15 minuti. Lo show che ha come protagonista l’albero della vita principale mi ha lasciata un po’ delusa ma considerato che é gratis ed é sempre un’esperienza piacevole vale la pena passare di qui per ammiralo.
Se vi è capitato di visitare l’Expo di Milano ricorderete l’albero della vita che ogni sera prendeva luce e suono con uno spettacolo per i visitatori? Ecco, l’idea era stata presa da questa area di Singapore, ovviamente gli alberi di Singapore sono molti di più e più belli, ma a mio avviso lo spettacolo all’Expo di Milano era decisamente più bello e coinvolgente.

gardens by the bay singapore

Sottolineo che questo spettacolo é diverso da quello di luci, suoni e getti d’acqua che si svolge ogni sera sulla baia.

169399,142920,155514: Get Your Guide

Lasciatosi i Gardens by the Bay alle spalle si può percorrere il ponte pedonale Helix Bridge che collega il Marina Bay Sands alla Waterfront Promenade. Da qui si hanno spettacolari visioni sul complesso del Marina Bay Sands condite di riflessi colorati nell’acqua della baia. Altrettante visuali belle e da angolazioni diverse di hanno percorrendo la promenade costeggiando la baia.

helix bridge singapore

marina bay

marina bay sands singapore

Quasi di fronte al Marina Bay sands si trova il Manksutra Gluttons Bay, un’area con bancarelle di cibo all’aperto che propongono piatti da tante zone diverse dell’Asia, dai piatti musulmani al thai, dalla cucina di pesce alla carne alla piastra, sempre accompagnati da noodles, riso e verdure di tanti tipi diversi.

mankasutra glutton bay

Insomma una giornata ai Gardens by the Bay e a Marina Bay Sands può essere decisamente ricca di cose fa fare e da vedere. Noi le abbiamo dedicato più di mezza giornata, arrivando prima di pranzo e restando fino a dopo cena. In ogni caso siamo tornati anche una seconda sera per ammirare uno dei due spettacoli di luci di cui vi ho parlato, e salire al rooftop lounge bar del Marina Bay Sands.