Londra, itinerario di viaggio – Giorno 1

Londra

Un weekend per vedere tutta Londra? Impossibile… Ma un weekend per vedere le attrazioni principali…si può fare!

Io in realtà non ero molto interessata ai monumenti perché avendoli già visti nelle mie precedenti visite quell’aspetto della vacanza non era per me particolarmente importante, ma rivedere il Big Ben, la Westminster Abbey, il London Eye e gli altri è stato comunque piacevole. Quello che ho fatto è stato godermi pienamente un po’ di atmosfera londinese e concentrarmi su quei piccoli aspetti a cui è difficile far caso nel corso di una prima visita.

Sono partita con le mie amiche venerdì pomeriggio da Venezia con un volo Easyjet arrivando a Londra Gatwick dopo circa 1 ora e 45 minuti.

Per lo spostamento dall’aeroporto al centro città non ci eravamo organizzate, ma la cosa migliore è sicuramente acquistare i biglietti in anticipo sul sito Gatwick Express perché se ci sono degli sconti si può risparmiare. Mentre eravamo in volo abbiamo avuto il dubbio se acquistare i biglietti direttamente dalle hostess, ma per fortuna non l’abbiamo fatto!! Infatti i biglietti comprati in aeroporto a Gatwick ci sono costati 20 GBP invece che 30 GBP (dell’aereo), esattamente la tariffa che avevo visto in internet prima di partire!

Il Gatwick Express ogni 15 minuti porta alla stazione di Victoria (30 min circa di viaggio) quindi è super comodo. Arrivate a Victoria ci siamo messe in fila agli sportelli e abbiamo acquistato un pass giornaliero per i mezzi pubblici al prezzo di 6 GBP circa al giorno (vantaggioso considerato che una corsa singola costa 4 GBP).

Londra

London by night

Tra valigie, scalini, ammassi di persone pronti per trascorrere un venerdì sera di festa, ci siamo fatte strada sgomitando verso le porte della metro e dopo qualche fermata e un cambio di linea siamo arrivate a Goodge Street: lì vicino c’era il nostro hotel l’Arran House.

Alla reception ci aspettava un signore indiano in giacca e cravatta che con aria molto professionale ci ha accolto: mi ha insistentemente offerto una sedia sulla quale sedermi e mi ha fatto un po’ di domande per capire quale fosse la mia prenotazione, dopo di che mi ha presentato un modulo da compilare per portare a termine la procedura di check in. Mi sono sentita per un attimo come se fossi tornata a scuola a fare un’interrogazione!

Consegnate le chiavi siamo salite alla nostra camera al secondo piano, una tipica camera di albergo inglese: moquette, bollitore e mini bagno ricavato all’interno della stanza. Niente di speciale ma ok vista la media degli alberghi londinesi.

Lasciati i bagagli siamo uscite per andare incontro alla Londra del venerdì sera: approdate a Leicester Square abbiamo cercato un posticino per mangiare. Abbiamo optato per TGI Friday, un ristorante di catena americano, molto carino e giovanile, all’interno c’erano tantissimi ragazzi che cenavano o che bevevano al bancone.
Dopo una cena a base di carne grigliata ci siamo ributtate tra la calca di gente della Londra by night.

A Piccadilly Circus ci siamo fermate nel nuovissimo negozio su 4 piani della M&M’s dove i nostri occhi di ragazze golose si sono illuminati di fronte ai bussolotti colorati.

Negozio M&M'S Londra

Negozio M&M'S Londra

Da Piccadilly abbiamo proseguito lungo Regent’s Street costeggiando tanti e tanti negozi ormai chiusi e imbattendoci in ragazzi e ragazze che probabilmente avevano bevuto giusto qualche Bloody Mary di troppo.

Abbiamo passato il resto della serata al Loop un ristorante/discopub e abbiamo tentato di mischiarci con la popolazione autoctona, anche se la cosa non è stata facile visto che la nostra faccia da italiane non era facile da nascondere!

In linea di massima moltissimi locali si trovano nella zona tra Piccadilly Circus e Leicester Square dove, al calar della sera, si trovano tanti PR che cercano di convincervi a entrare nel loro locale promettendo drink o ingressi gratuiti.

Per una serata un po’ più “di livello” sempre in quella zona ci sono molti teatri che propongono famosi musical. I prezzi dei biglietti non sono proprio economici ma cercando online si può trovare qualche offerta, in alternativa è possibile vedere di trovare qualche biglietto last minute sul posto: l’esperienza vale assolutamente il biglietto.

Musical Londra

More from Vale Diarioinviaggio
Antica Bettola a Volterra: prodotti di filiera corta
Il locale speciale in cui abbiamo pranzato a Volterra durante il nostro...
Read More
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *