Il tour della memoria, per non dimenticare

La storia dei campi di concentramento è una storia triste, di una guerra lunga e nella quale si sono verificati avvenimenti atroci. Visitare i campi di concentramento è spesso doloroso, triste, e fa salire la rabbia, ma mantenere in essere queste strutture è il modo più efficace per non scordare quello che è stato ed evitare di compiere gli stessi errori in futuro.

Visitare i campi di concentramento

Tra Germania, Austria e Polonia sono molti i campi di concentramento rimasti in essere, e che fungono oggi da musei e  luoghi di memoria: approfittando di un recente tour fatto in Polonia dai miei genitori ho raccolto alcune utili informazioni per chiunque fosse interessato a organizzarsi un “tour della memoria”.

Ecco alcune informazioni generali sui più conosciuti campi di concentramento.

Auschwitz

E’ il campo di concentramento più conosciuto al mondo, si trova nella città polacca di Oswiecim, che con il tempo è stata da molti soprannominata Auschwitz, proprio per la sua vicinanza al campo di sterminio. Questo complesso è in realtà solo uno dei tre che fanno parte dell’enorme campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau: è quello chiamato Auschwitz-I, il primo nucleo del campo di lavoro in grado di accogliere tra i 15-20.000 prigionieri.

auschwitz

L’entrata al museo (il campo di concentramento è stato trasformato in un grande museo infatti) è gratuita se effettuata entro le 10.00 del mattino, se si arriva più tardi è permessa l’entrata solo tramite visita guidata. Esistono diversi tipi di tour guidati, quello base, che consiste nella visita generica del campo per una durata di circa 3 ore e mezza, costa poco più di 6 € a persona.

Il campo è aperto tutto l’anno, 7 giorni su 7, apre sempre alle 8 del mattino, mentre l’orario di chiusura varia a seconda della stagione in corso.

Birkena

Fa parte del complesso di campi di concentramento di Auschwitz, è infatti anche chiamato Auschwitz-II ed è il più grande all’interno del complesso. Ospitava attorno ai 90.000 prigionieri.

Fu costruito quando la II Guerra Mondiale era già iniziata, per accogliere gli innumerevoli deportati ebrei da tutta Europa, e fu il luogo dove la maggior parte di essi trovò la morte.

Birkenau

Birkenau si trova a circa 3 km di distanza da Auschwitz, al di fuori della città di Oswiecim. Entrare nel campo è completamente gratuito, anche perchè, a differenza di Auschwitz-I, non trattandosi di un museo, non è richiesto il pagamento di un biglietto di ingresso.

Gli orari ed i giorni di accesso sono gli stessi del campo di Auschwitz, e, per chi desidera partecipare al tour guidato, se si prenota per la visita di Auschwitz è inclusa anche quella di Birkenau (75 minuti di visita al primo campo, 75 minuti di visita al secondo).

auschwitz

Mauthausen

E’ un altro tra i più conosciuti campi di concentramento, ma a differenza dei due precedenti che si trovano in Polonia, questo si trova in Austria, vicino a Linz, a un’ora di distanza dal confine Ceco. Il campo di deportazione e lavoro, ormai trasformato in memoriale si distingue dagli altri per la sua conformazione, infatti parte di esso è situato all’interno di una fortezza su una collina.

Il biglietto d’ingresso al memoriale costa € 2 biglietto intero e € 1 biglietto ridotto, inoltre vengono praticati prezzi speciali per le famiglie. Sono disponibili tour guidati principalmente in inglese e tedesco, ma nei mesi di luglio e agosto previa prenotazione sono disponibili anche tour in italiano per i gruppi. Il campo di concentramento è sempre aperto alle visite dalle ore 9.00 del mattino alle 17.30 della sera.


? Iscriviti alla newsletter di Diarioinviaggio e continua a viaggiare con noi! ?

* indicates required


I tuoi argomenti preferiti

Tags from the story
More from Vale Diarioinviaggio

Idee per regali di Natale per viaggiatori

I regali trovati sotto l’albero di Natale – insieme a pranzi in...
Read More

16 Comments

  • Abito a Ferrara, ho una figlia di 17 anni che desidera, come regalo della promozione, andare a visitare i campi della memoria.
    Dachau,Buchenwald,Auschwitz-Birkenau,Mauthausen.
    Esistono tour organizzati?

    • Ciao Susi, benvenuta! 🙂
      Se intendi tour organizzati da agenzie e tour operator che prevedono tutte queste tappe… Non ne ho mai sentito parlare. Dovresti informarti nella tua zona/città: per esempio nella mia abbiamo un’agenzia che organizza nel corso dell’anno tour e gite con varie tappe, soprattutto in corriera, alle quali ci si può iscrivere e se si raggiunge il numero minimo di partecipanti il viaggio viene confermato e si parte!… Magari nel loro programma prevedono anche viaggi incentrati sulla visita dei campi di concentramento.
      Dal mio punto di vista ti consiglierei piuttosto di prendervi un po’ di giorni di ferie e partire per conto vostro per un tour in auto, o meglio ancora in camper. Prima di tutto perchè può essere una bella occasione per fare qualcosa tutti insieme in famiglia, e secondariamente – ma non meno rilevante – perchè i campi di concentramento si trovano al di fuori dei centri abitati, quindi visitarli richiede spesso una certa autonomia negli spostamenti.
      Calcola poi che i quattro campi di concentramento che hai menzionato Dachau, Buchenwald, Auschwitz-Birkenau, Mauthausen sono dislocati in punti non molto vicini tra loro, dovresti passare per Austria (Mauthausen), Repubblica Ceca, Polonia (Auschwitz-Birkenau) e poi Germania (dal centro-nord per visitare Buchenwald per poi scendere a sud vicino a Monaco e visitare Dachau) e tornare in Italia… E’ un tour molto molto interessante che piacerebbe molto fare anche a me, però è molto impegnativo in termini di tempo, e questo è un aspetto da non sottovalutare nella programmazione del viaggio… Eventualmente potresti optare per la visita di solo un paio dei campi che hai menzionato e rimandare la visita degli altri alla prossima volta.

    • Ciao Concetta, benvenuta!
      Come dicevo a Susi nel commento precedente non conosco casi di tour organizzati che portino a visitare i campi di concentramento.. Però consiglio di prendere in considerazione la possibilità di organizzarsi un viaggio “fai da te”, o in auto decidendo preventivamente le tappe e prenotando alberghi direttamente da casa, prenotando il volo e poi noleggiando l’auto in loco, o ancora meglio con il camper… E’ un’esperienza che va assolutamente provata secondo me! 😉
      In ogni caso se riuscirai a trovare dei tour operator che organizzano dei viaggi sul tema fammi sapere! A presto!

  • vorrei paRTIRE DA SOLO DA SALERNO CON UN TRENO SAPETE AIUTARMI NON SONO PRATICO SE SAPETE PER PIACERE VORREI ESSERE AIUTATO A COME FARE , NO AUTO SOLO TRENO CHE MI E MOLTO PIU’ COMODO E PIU’ RILASSANTE

    • Ciao Amedeo,
      Purtroppo non so darti molte indicazioni per raggiungere i campi di concentramento in treno, anche perchè vista la loro natura questi luoghi venivano allestiti fuori dai centri abitati e spesso non sono ben collegati alle stazioni principali, ma raggiungerli richiede un po’ di cambi di treno, quindi forse questo non è proprio il mezzo più comodo.
      Dovresti innanzitutto capire quali campi di concentramento vorresti toccare: ti consiglio di consultare il sito di Trenitalia per la tratta Salerno-Monaco (vicino a Monaco c’é il campo di concentramento di Dachau) o Salerno-Linz (vicino a Linz c’è il campo di concentramento di Mauthausen), e poi a seconda delle destinazioni successive che vuoi raggiungere il sito delle ferrovie austriache OBB (http://www.obb-italia.com/), il sito delle ferrovie tedesche DB (http://www.bahn.com/i/view/ITA/it/), quello delle ferrovie polacche (http://pkpsa.pl/en/).

  • ciao, ho prenotato un volo per Cracovia il prossimo 4 Aprile.
    sto organizzando la visita ad Auscwitz, ma non rieco a capire come prenotare la visita guidata in italiano ed ancora di piu sapere l’orario della guida in italiano, sapreste aiutarmi indicandomi siti, grazie laura.

    • Ciao Massimo!
      Non conosco il tour che mi hai linkato quindi non penso di poterti dare un parere obiettivo su quello, anche se immagino che i contenuti spiegati in linea di massima siano gli stessi in entrambe le visite.
      Sicuramente vedo una bella differenza di prezzo a persona della visita in lingua italiana (10 € circa acquistando il biglietto direttamente sul sito della visita contro i 35€ di quella del tour organizzato che però dall’altro lato ti dà la comodità del trasporto e del “tutto organizzato”).
      Credo che la scelta che dobbiate fare si basi proprio su questi due aspetti: se volete più risparmio o comodità! 🙂
      Buon viaggio
      Vale

  • Salve, io e una mia amica vorremmo fare un viaggio che parta dal sud Italia.
    Vorremmo visitare diversi campi di concentramento alloggiando ad Amsterdam per poter visitare anche la casa di Anna Frank. Quale itinerario ci suggerirebbe?
    E a chi possiamo rivolgerci per maggiori informazioni quali : prezzi, date , hotel ecc..
    Grazie in anticipo!

    • Ciao Martina,
      purtroppo non so come aiutarti perché noi abbiamo solo toccato i campi descritti nel post, viaggiavamo in camper e abbiamo organizzato il viaggio informandoci online o leggendo le guide.
      Ti suggerirei di fare qualche ricerca in internet visitando direttamente i siti istituzionali per quanto riguarda prezzi e date ed orari di ingresso. Per gli alberghi ti consiglierei di fare tramite i classici siti tipo Booking.com (io lo uso spesso per i miei viaggi e mi trovo molto bene), altrimenti se cerchi qualcosa di organizzato meglio se ti rivolgi ad un’agenzia di viaggi specializzata.
      Buon viaggio a voi!
      Valentina

  • Ciao! Io ho visitato il campo di Dachau l’estate scorsa ed è stato abbastanza struggente (ho messo anche io sulla mia pagina il link al post oggi)! Mi faccio emozionare facilmente da questo genere di cose.. Mi piacerebbe tanto vedere anche questi altri campi, con il tempo lo farò di sicuro!

  • Buongiorno
    vorrei tanto poter fare un tour organizzato e completo tra i campi di concentramento… potreste darmi qualche informazione?

    • Ciao Serena,
      trovi tutte le informazioni di cui disponiamo nell’articolo, se hai bisogno di maggiori informazioni riguardo a qualche aspetto specifico scrivici, che se possiamo ti diamo una mano! 😉
      Buoni viaggi
      Vale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *