Cantine aperte in Friuli Venezia Giulia

Quella appena trascorsa è stata una domenica speciale, passata tra le colline del Collio Friulano, entrando e uscendo da cantine di vino!

Infatti Domenica 27 maggio 2012 si è tenuta la 20° edizione di Cantine Aperte, una manifestazione organizzata annualmente dal Movimento turismo del vino del Friuli Venezia Giulia, e che consiste nell’aprire al pubblico le tante cantine che sono sparse per la regione, facendo conoscere ai turisti, oltre che ai locali, i vini del luogo.

Partecipare a Cantine Aperte è facilissimo, economico e solidale: si arriva alla prima cantina, si acquista il calice di vino con la relativa sacca e si spendono solo € 6 che vengono devoluti all’Unicef. Con questo calice si può andare in qualsiasi cantina che aderisce all’iniziativa e procedere con la degustazione.

Le cantine aperte in regione per l’evento erano davvero tantissime, noi abbiamo scelto di dirigerci a est di Udine, nella zona del Collio Orientale, a pochi passi dal confine sloveno, toccando le località di Vencò, Dolegna del Collio, Prepotto.

Guidati dall’utilissima app per Iphone Cantine Aperte 2012, scaricata gratuitamente dall’app store della Apple, nel pomeriggio di domenica abbiamo fatto tappa in 6 cantine assaggiando tutte le qualità di vini locali proposte dalle aziende.

La prima tappa è stata l’Azienda Agricola La Viarte: questa azienda si trova in una posizione d’eccellenza che domina i vigneti sottostanti. Ogni ora partivano dei tour guidati gratuiti all’interno della cantina, per scoprire le modalità di produzione del vino.

A seguire abbiamo gustato i vini dei Colli di Poianis e dell’Azienda Agricola Marinig. Da Marinig ci siamo fermati più a lungo incoraggiati dal clima tranquillo e familiare della piccola sala di degustazione, e dagli stuzzichini che la padrona di casa offriva ai visitatori (mangiare qualcosa dopo tanti calici di vino è un piacere, oltre che essere spesso una necessità!). Tra l’altro qui ho bevuto un buonissimo Verduzzo Friulano accompagnato da cantuccini fatti in casa: un accostamento perfetto!

Abbiamo proseguito verso nord e fatto una breve sosta da Stanig dove era stata organizzata una vera e propria sagra con musica a tutto volume, ballerini, e tavola calda. Per poi tornare al punto di partenza e fermarci a RoncSoreli, dove, grazie alla collaborazione della cantina con una latteria locale, abbiamo accostato alla degustazione del vino, anche l’assaggio di molti tipi di formaggio: dal latteria, al Montasio stagionato, al formadi frant.

Nel corso del pomeriggio abbiamo assaggiato tutti i vini prodotti in zona: tra i bianchi il Friulano (ex Tocai), il Pinot Bianco e Grigio, la Ribolla Gialla, lo Chardonnay, tra i rossi il Merlot, il Cabernet, il Pignolo, lo Schioppettino, la Ribolla Nera. E tra i vini da meditazione (quelli più intensi, dolci e marsalati) Picolit, Verduzzo Friulano, Sium.

E’ stata davvero una splendida giornata e il prossimo anno farò l’impossibile per esserci di nuovo.

Tags from the story
More from Vale Diarioinviaggio

Dormire in Belgio con Airbnb

Anche se leggendo il titolo potresti pensarlo, questo non è un post...
Read More

3 Comments

    • Grazie per essere passati di qui! E’ stata una bellissima esperienza quella di Cantine Aperte, e, come vi ho già detto, passare alla vostra cantina è stato un ottimo modo per concludere quella bella giornata! 🙂 Accolgo volentieri il vostro invito, e spero di ripassare in una prossima occasione… Il Collio è davvero un’ottima meta per una gita fuori porta e un modo per goderselo a 360° è sicuramente sorseggiando un buon bicchiere di vino! 😉
      A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *