Europa, Gran bretagna, Recensioni

Rock’n roll hotel a Londra – The Cumberland

Trovare un hotel decente dove pernottare a Londra è sempre un’impresa ardua perché molto spesso gli hotel nella media, con camere di dimensioni standard, pulite, con bagno privato sono un’utopia nella capitale inglese, a meno che non si sia disposti a spendere una cifra importante.

Questa volta non ho voluto scendere a compromessi, e per sole 2 notti di pernottamento ho deciso di trattarmi bene e scegliere un hotel centrale, a 4 stelle, con ottime recensioni online. Naturalmente il fattore economico non era di poco conto, quindi ho prenotato solo quando ho trovato un’offerta prepagata non rimborsabile, che mi garantiva un buono sconto sul prezzo di partenza.

L’hotel prescelto è stato il The Cumberland – A Guoman Hotel, un hotel a 4 stelle centralissimo, proprio sopra la metro di Marble Arch. Solo dopo aver prenotato ho scoperto che questo hotel è molto rinomato soprattutto tra i veri rock’n roll lovers perchè è stato l’ultimo indirizzo conosciuto di Jimi Hendrix. E’ qui che il famoso chitarrista passò i suoi ultimi giorni prima di essere trovato morto in una camera del Samarkand Hotel ed è sempre qui che concesse la sua ultima intervista.

hotel londra

Non a caso il Cumberland gli ha dedicato una suite, decorata con colori psichedelici, copertine dei suoi album alle pareti, e una chitarra.

cumberland londra-2

La nostra camera prepagata non rimborsabile sicuramente non era la suite di Jimi Hendrix, ma ha comunque assolto molto bene al suo compito di punto base per i nostri spostamenti, bagno pulito per la doccia e giaciglio confortevole per la notte.
La stanza era una camera nella norma, di dimensioni standard, con TV, bollitore per il the e il caffè, phon. Il bagno grande, ristrutturato (con finestra!) e pulito. Cosa non da poco per la media degli hotel londinesi.

cumberland londra 1

cumberland londra 1-2

La cosa bella è che pur dando la nostra stanza sul cortile interno, questo non assomigliava ad un camino alto e stretto come invece mi è capitato di vedere in altri hotel, quindi nella nostra stanza arrivava la luce del giorno e si poteva anche vedere il cielo! wow!

Al piano terra la reception è molto ampia, con statue ed opere d’arte posizionate in varie zone dell’open space, appese alle pareti ci sono chitarre che ricordano Jimi Hendrix.
Ottimo il lavoro del concierge al piano terra che offre anche il servizio di custodia bagagli, ma attenzione che di domenica è sovraffollato e potreste metterci un po’ per ritrovare la vostra valigia tra tutti i bagagli lasciati in custodia!

Aspetti positivi dell’hotel:
– Posizione centralissima
– Vicinanza alla metro
– Camere vivibili

Aspetti negativi:
– Costoso (da prenotare solo nel caso si presentino condizioni molto vantaggiose)
– La colazione non è inclusa nel prezzo