Dolce Istanbul

Istanbul mi è piaciuta molto anche per la sua cucina, amo i cibi piccanti e speziati e non sono vegetariana, quindi qui tra condimenti, peperoncino e kebab e kofte mi ci trovavo anche bene.

Ma in questo viaggio mi sono accorta che i turchi sono dei golosoni! Infatti in giro per la città ci sono moltissime pasticcerie, anche di lunga tradizione, che propongono le loro prelibatezze.

I dolci di Istanbul

L’alto numero di pasticcerie è la conseguenza naturale di una lunga tradizione dolciaria: in Turchia ci sono molti dolci tipici, dove gli ingredienti principali sono miele e zucchero, pistacchi, mandorle, noccioline, e frutta secca in generale!

Ci sono alcuni dolci che non potrete non riconoscere – e che vi verrà voglia di assaggiare – se visitate Istanbul, eccoli:

Turkish delights

Turkish delights, o per meglio dire, le delizie turche, sono un’insieme di dolcetti a base di zucchero e gelatina che contengono all’interno datteri, pistacchi, nocciole o mandorle. All’esterno sono impanati in una sostanza che sembra zucchero filato.

Questi quadratini colorati dal gusto dolcissimo si sciolgono in bocca!

turkish delights

I turkish delights li potete trovare sia nelle pasticcerie che al Gran Bazaar e al Bazar delle Spezie, sfuse o già confezionate in scatoline: il souvenir perfetto da portare a casa a amici e parenti!

Baklava

I baklava sono dei pasticcini di pasta fillo, cioè delle sfoglie sottili sottili impregnate di miele e burro, e guarnite con una pastella di frutta secca. Io li ho assaggiati sia ripieni di noccioline che ripiene di pistacchi e li ho trovati libidinosi! Ma ho visto che ce n’erano anche in altre varianti, con il cioccolato, o ripiene di altra frutta secca.

Se vi piacciono le cose molto dolci e il miele non potete non apprezzare i baklava: l’abbondante miele di cui è imbevuto si deposita sulla base del pasticcino e, una volta addentato,si mescola pericolosamente con la poltiglia di frutta secca, riempiendo la vostra bocca di un piacevole gusto zuccherino, che quando ci ripenserete successivamente vi farà venire l’acquolina in bocca (come a me in questo momento!).

dolce istanbul

Bülbül yuvası

I Bülbül yuvası sono i miei preferiti, come i baklava sono molto dolci e mielosi, ma meno pastosi e più croccanti. Gli ingredienti di base sono più o meno gli stessi dei dolcetti appena descritti: una pastella filiforme imbevuta nel miele, e frutta secca.L’aspetto dei Bülbül è quello di piccoli nidi, all’interno dei quali vengono adagiate manciate di noccioline, mandorle o pistacchi.

Ringrazio @chisanahoshi che ha svelato il nome di questi dolcetti prelibati in seguito a una discussione nata su Twitter o altrimenti per me sarebbero rimasti i “nidi mielosi”, credo comunque che continuerò a chiamarli in quest’ultimo modo visto che il loro nome originale mi risulta un po’ complicato! 🙂

La difficoltà dei Bülbül, oltre alla pronuncia, sta anche nel mangiarli. In questo senso noi abbiamo sviluppato due tecniche: Raffa preferisce la modalità “in un sol boccone”, mentre io preferisco quella “con calma e concentrazione” che consiste nel mangiarne metà per volta, facendo molta attenzione affinchè tra un morso e l’altro non cada tutta la frutta secca pericolosamente in bilico nel nido!

Voi avete mai assaggiato questi dolcetti turchi? Qual’è il vostro preferito? Ne conoscete altri?

Tags from the story
,
More from Vale Diarioinviaggio

Vacanze a Malta: meglio Malta o Gozo?

Se ti stai preparando per trascorrere le vacanze a Malta e ti stai informando prima di partire ti sarai già...
Read More

8 Comments

  • il post ideale per una golosa come me, ora saprò cosa prendere in questa magnifica città!!!! sempre troppo spesso si sottovalutano i dolci 😉 e di certo non immaginavo che in Istanbul fossero dei “golosoni” 😉

  • ogni volta che leggo un post su Istanbul mi viene una crisi isterica da voglia di partire subito!!! Se poi leggo articoli come questo… mi viene pure fame 🙂

  • La pasta a fili di chiama kataifi… e anche io non posso che essere d’accordo con te sulla cucina turca che mi ha colpito tanto e bene proprio come tutto il paese!

  • Vale vuoi che muoro??
    quando lo scorso anno ho assaggiato la baklava…mi si è aperto un mondo e credo di aver visto il paradiso per un attimo :P… quindi credo dovrà proprio provare anche bulbul yuvasi *-* i primi dolcetti io li avevo sentiti chiamare lokum, magari sono gli stessi!

    • Ahaha Chiara!! XD Io ogni volta che ci ripenso (o che rileggo o che riguardo le foto) mi viene l’acquolina! 😀
      Può essere che lokum sia il nome in turco, è che in giro nei negozi ad Istanbul ho trovato scritto ovunque turkish delights. In ogni caso posso dire che per me i migliori sono proprio i Bülbül yuvası: dolci e nocciolosi, ma non troppo mielosi come il baklava (che comunque adoro).
      I turkish delights (o lokum a questo punto) invece se posso li lascio agli altri.. Ecco la mia top list! :p

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *