New York è 6 mesi che ti aspetto!

Si sa che per riuscire ad accaparrarsi voli e camere d’albergo a prezzi vantaggiosi la soluzione più sicura è quella di prenotare con largo anticipo.

Così ho fatto a novembre e ho prenotato quel tanto ponderato volo per New York. Con un certo orgoglio anche: un volo diretto da Venezia Marco Polo al JFK di New York pagato meno di 500 €.

Non vi dico l’entusiasmo, le farfalle nella pancia ogni volta che ci pensavo, il sorriso da orecchio ad orecchio che mi deformava la faccia. E contemporaneamente la consapevolezza che quell’emozionante viaggio era ancora lontano. Lontano mesi e mesi che sembravano non voler passare più.

Mi consolavo – o così credevo – leggendo i resoconti di chi ci era già stato, prendendo tra le mani la mia Lonely Planet (acquistata ancora prima di sapere di partire, perché New York era già da un po’ nei nostri programmi), navigando tra le foto di New York su Pinterest, Flickr o Google Images.

ny new york city
Credits christinastetyu Pinterest

Con questa sensazione che “mangiando” tutti i contenuti che trovavo online avrei un po’ colmato quel buco, quel lungo periodo di tempo che mi separava dal mio viaggio.

Stavo sbagliando.

Fin’ora ero d’accordo con quanti dicevano che l’attesa del viaggio è la parte più importante del viaggio stesso. Ho cambiato idea.

Le cose da sognatori forse non fanno tanto per me, queste elucubrazioni sul sogno e su quanto bello è prefigurarsi quello che sarà, quello che ti aspetta laggiù… Si, bello, per carità, ma 6 mesi d’attesa mi sembrano un po’ troppo per me!

Io voglio viaggiare, voglio respirare l’aria dei posti nuovi, sentirla sulla mia pelle, alzare gli occhi e vedere un cielo diverso, che sarà pur sempre lo stesso, ma per me è diverso, vedere persone nuove, diverse, strane, mangiare cibi assurdi, piccanti, dolci, speziati, arrivare alla sera con le gambe che non mi reggono perché ho camminato troppo durante il giorno e la spalla che mi fa male perché portarsi a presso la borsa da mattina a sera è deleterio (potrei optare per uno zainetto lo so, ma mi sa troppo da turista d’assalto…).

Questo per me è il vero viaggio.

new york food
Credits Danna Lisa on Pinterest

Tendenzialmente non so aspettare, voglio tutto e subito, sono impaziente. E questo si riflette anche quando parlo di viaggi.

Quindi mannaggia a me e ai viaggi prenotati con largo anticipo! Forse sono più una tipa da last minute? O forse da corto raggio, così posso prendere l’auto, il treno o un altro mezzo quando voglio e partire senza pianificare e aspettare troppo l’arrivo del giorno di partenza!

Cavoli New York, perché non sei più vicina? Tipo sulla A4, così passo Mestre, Padova, Vicenza, Verona e poi arrivo a New York, così che dalle montagne del Trentino si possono vedere nelle giornate limpide i tuoi grattacieli. Vuoi mettere? Faresti felici molte persone!

Comunque alla fine manca un mese alla partenza per New York – alleluja! – e anche se all’inizio mi ero messa di buona lena per leggere di tutto e di più, informarmi, fare itinerari alla fine non ho combinato nulla e mi trovo adesso a pochi giorni dal mio viaggio (eh si perché se prima i giorni non passavano sono sicura che ora voleranno!) con tutto da fare.

brooklyn
Credits Randy Lemoine 500px

Si, sono disorganizzata.

Ma non mi dispiace più di tanto. La frenesia del fare tutto all’ultimo minuto mi dà una carica pazzesca!

Quindi New York preparati perché presto arriverà la resa dei conti: 9 giorni in cui verrai esplorata in ogni angolino più recondito in cui i miei piedi riusciranno a portarmi, assaggerò di tutto anche se vorrà dire tornare a casa con 5 kg in più (oggi sono pervasa dall’ottimismo), affronterò le sfide che mi porrai davanti (tipo capire la pronuncia strascicata e chewingummosa degli americani) e io ne uscirò vincitrice, e felice soprattutto.

Tu invece dovrai essere all’altezza delle mie aspettative, e se non ti sembra una sfida difficile questa…

See you soon New York!

 

Credits photo on top kaysha on Flickr

Tags from the story
More from Vale Diarioinviaggio

La mia GoPro per video di viaggi? La Hero 4 session!

Oltre un anno fa mi ritrovavo per le mani una GoPro Hero...
Read More

8 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *