5 paesi carini da visitare vicino a Portogruaro

Ve l’ho già raccontato quali sono i monumenti più belli di Portogruaro e vi ho anche preparato un itinerario completo per la visita della città. Ma ci sono anche molte altre località carine da visitare nella pianura nei dintorni, nella zona a cavallo tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, fino ad arrivare a toccare il mare.

Quelli che vi presento non sono grandi centri: sono piccole cittadine, a volte solo frazioni, che però hanno qualcosa da raccontare, dei posti ricchi di storia da mostrare, angolini estremamente fotogenici da immortalare.

Ecco la lista dei 5 paesi più carini da visitare vicino a Portogruaro.

[E’ solo una lista comunque, non una classifica, quindi con calma visitateli tutti! :-)]

1. Caorle

Piccola cittadina di pescatori è un animato centro turistico balneare durante l’estate, ma il suo centro storico è bello da visitare tutto l’anno!

Se vi piacciono le stradine strette tipo le calli veneziane, i palazzi variopinti e l’aria del mare a Caorle trovate tutto!

Da non perdere: una passeggiata sul lungo mare con visita veloce alla piccola chiesa della Madonna dell’Angelo, fritto misto da asporto all’ora di pranzo e crepe da passeggio se la visitate nel pomeriggio, passeggiata a piedi nudi sulla spiaggia (se il meteo lo permette).

Informazioni su Caorle al sito del comune o su Caorle.it

Caorle
Caorle
Il porto di Caorle
Il porto di Caorle
Il Duomo di Caorle
Il Duomo di Caorle
Il lungomare di Caorle
Il lungomare di Caorle

2. Summaga

Summaga è una piccola frazione a pochi chilometri da Portogruaro che sorge vicino al fiume Reghena. Qui da vedere assolutamente c’è l’antica abbazia benedettina del XI secolo.

All’interno dell’antica chiesa ci sono ancora conservati antichissimi affreschi religiosi. Secondo alcuni negli affreschi sull’abside ci sarebbero addirittura dei rimandi ai templari, con cavalieri che lottano tra loro e contro draghi malvagi. Insomma a Summaga anche gli appassionati di misteri possono trovare pane per i loro denti.

L'abbazia di Summaga
L’abbazia di Summaga
L'interno dell'abbazia di Summaga
L’interno dell’abbazia di Summaga
L'abbazia di Summaga
L’abbazia di Summaga

3. Concordia Sagittaria

Concordia Sagittaria è probabilmente – insieme ad Aquileia ed Altino – uno dei luoghi più intrisi di storia romana situati tra il Veneto ed il Friuli Venezia Giulia. All’epoca era una città importantissima per l’Impero Romano sia per la sua posizione sulla Via Annia, sia per la fiorente produzione di frecce (sagitta=freccia).

Per visitarla si inizia dalla cattedrale per poi scendere ai livelli inferiori ed ammirare gli antichi pavimenti mosaicati, le colonne, i sarcofagi e le steli che rimangono a testimonianza delle due precedenti basiliche romano-cristiane (la prima risalente al 389 d.C.)

Poi si risale in superficie e si prosegue la visita al Battistero adiacente.

Poi a piedi o in bicicletta si percorre la piccola cittadina andando alla scoperta delle antiche terme, del ponte e del foro romano. E poi si può sempre completare il giretto con una passeggiata lungo il fiume Lemene.

Si organizzano anche visite guidate, informazioni al sito

La Cattedrale di Concordia Sagittaria
La Cattedrale di Concordia Sagittaria
Il Battistero di Concordia Sagittaria
Il Battistero di Concordia Sagittaria
reperti basilica di Concordia Sagittaria
I reperti dell’antica Basilica di Concordia Sagittaria

4. Sesto al Reghena

Sesto al Reghena è già Friuli Venezia Giulia: è un piccolo paesino che nasconde un’antica abbazia benedettina.

L’abbazia si trova in una piccola isoletta circondata da canali, con un ponte ed una torre d’ingresso (si, perché era una piccola fortezza che doveva proteggersi dagli attacchi durante il Medioevo). All’interno della cittadella ci sono la Basilica (che contiene affreschi del ‘300 della scuola di Giotto), la residenza dell’abate (che oggi è il Municipio), la cancelleria abbaziale e la canonica.

Adiacente c’è un piccolo parco immerso tra gli alberi dove passeggiare e rilassarsi e presso il centro d’informazione turistica che si trova al lato della torre d’ingresso è anche possibile noleggiare gratuitamente delle biciclette per esplorare la bella campagna nei dintorni.

Per informazioni su storia, eventi ed itinerari c’è il sito del comune.

5. Cordovado

Cordovado è stata inserita tra i Borghi più belli d’Italia, e non a caso. Il centro è un piccolo borgo medievale circondato da un fossato e con due ponti e torri d’accesso.

E’ una piccola perla che include anche il Castello di Cordovado, che non è un vero e proprio castello, ma una residenza d’epoca attualmente abitata quindi non aperta normalmente al pubblico: un peccato perché esplorarne i giardini e le piccole casette adiacenti è davvero molto piacevole.

Personalmente ho avuto modo di farci un bel giretto durante la manifestazione “Castelli Aperti” e sono rimasta positivamente colpita (anche perché prima non conoscevo il Castello di Cordovado pur abitandoci vicino).

Eventi e nozioni storiche su Cordovado al sito del comune

Cordovado villa
Un vicoletto nei pressi della villa
La villa di Cordovado
La villa di Cordovado
La torre d'accesso
La torre d’accesso

🐘 Iscriviti alla newsletter e continua a viaggiare con noi! 🐘

More from Vale Diarioinviaggio

Una festa lunga un mese per i marroni di Combai IGP

L’autunno ha il profumo del camino acceso e delle castagne che scoppiettano...
Read More

7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *