America, USA

Documenti fondamentali per un viaggio negli USA

Ad aprile io e Raffaele abbiamo per la prima volta fatto la nostra attraversata atlantica verso gli Stati Uniti con destinazione New York. Oltre ad informarci su quello che avremmo potuto vedere in città, prima di partire abbiamo dovuto organizzarci per essere in regola con documenti e quant’altro così da non trovarci in difficoltà arrivati a destinazione: è vero che andare a New York non è come andare nell’Africa più nera, ma ciò non toglie che esiste una certa rigidità – come è giusto che sia – e che non si può cascare dalle nuvole con frasi tipo “ma non lo sapevo”. Il rischio è quello di venir rispediti al mittente nel migliore dei casi.

I documenti con cui essere in regola per il tuo viaggio negli USA

Ecco alcune delle cose più importanti da non dimenticare prima di partire per un viaggio a New York o negli USA.

Passaporto.

Per viaggiare negli Stati Uniti dovete avere un passaporto valido.

I passaporti che vengono accettati negli USA normalmente sono quelli rilasciati dopo il 26 ottobre 2005 o 26 ottobre 2006 perché sono quelli con microchip, lettura ottica o foto digitale.

Se avete dubbi sul fatto che il vostro passaporto possa essere valido per entrare negli Stati Uniti vi consiglio di verificare online (qui il sito della Polizia di Stato) oppure di recarvi agli uffici della Questura più vicini per informarvi.

Se non avete il passaporto invece organizzatevi per tempo per farvelo rilasciare: presso la nostra questura sono stati piuttosto veloci, ma non è sempre detto, quindi per sicurezza è meglio non rimandare troppo.

Per il rilascio del passaporto potete collegarvi al sito apposito della Polizia di Stato per prendere un appuntamento che vi farà evitare code negli uffici.

Il giorno dell’appuntamento dovrete presentarvi con:

  • 2 foto formato tessera
  • modulo stampato della richiesta del passaporto
  • documento di riconoscimento
  • ricevuta del bollettino pagato di € 42,50 (richiedete il bollettino precompilato all’ufficio postale in modo da non sbagliare intestazione e causale!)AGGIORNAMENTO: Dal 24 giugno 2014 è abolita la tassa annuale del passaporto ordinario da € 40,29.Pertanto tutti i passaporti, anche quelli già emessi, saranno validi fino alla data di scadenza riportata all’interno del documento per tutti i viaggi, inclusi quelli extra UE, senza che sia più necessario pagare la tassa annuale da € 40,29
  • bollo di € 73,50 che verrà applicato sul documento per validarlo e varrà fino alla scadenza del passaporto.

ESTA.

L’ESTA è il “Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio” che sostituisce la richiesta dei classici visti ed è valido nel caso si viaggi verso gli Stati Uniti per affari e/o turismo per un periodo inferiore a 90 giorni. Vi verrà rilasciato se il vostro viaggio ha queste caratteristiche e se avete già acquistato un biglietto di ritorno.

Se il vostro viaggio non ha queste caratteristiche dovete fare richiesta per un visto di un altro tipo, ma se come noi state andando a New York o in qualsiasi altra destinazione degli USA per una breve vacanza dovrete proprio fare l’ESTA.

L’ESTA è obbligatorio per viaggiare negli USA e dovete richiederlo prima della partenza attraverso il sito.

La procedura di richiesta presuppone che abbiate un passaporto valido (quindi leggete il punto sopra per tutte le informazioni del caso) e una carta di credito per pagare l’ammontare necessario al rilascio.

Sul sito vi verranno richiesti i vostri dati personali, i dati del passaporto, e alcune domande particolari con cui dovrete rispondere scegliendo tra SI o NO. Una volta effettuato il pagamento stampate la conferma e portatela con voi in viaggio: vi verrà richiesta all’aeroporto sia alla partenza dall’Italia che al vostro arrivo negli Stati Uniti.

Generalmente se non siete dei malfattori e se avete compilato correttamente la domanda ESTA questa sarà valida immediatamente dal momento della richiesta.

Successivamente l’ESTA sarà valido per 2 anni dal momento del rilascio (quindi se tornate negli USA nei 2 anni successivi non dovrete richiedere di nuovo il documento o pagare ulteriormente).

Assicurazione sanitaria.

Non azzardatevi a partire per gli USA senza aver stipulato una apposita assicurazione sanitaria di viaggio.

Si spera sempre che non ci capiti nulla, ma se succede di stare male all’estero ci si trova ad affrontare un sistema sanitario diverso da quello italiano, e soprattutto negli USA – dove per farsi curare gli stessi americani devono spendere bei soldini – potreste trovarvi a pagare conti salatissimi anche solo per una visita, figuriamoci se devono operarvi per un’appendicite acuta.

Quindi non sottovalutate l’assicurazione sanitaria. Fatene una prima di partire: potete rivolgervi alla vostra assicurazione di fiducia o farne una online (ce ne sono di buone che vi faranno risparmiare).

Noi personalmente abbiamo scelto la Columbus che sia per il prezzo, che per i commenti online ci sembrava la migliore. Tra l’altro il costo dell’assicurazione varia in base ai servizi che volete includere.

Grazie al cielo siamo stati benissimo durante tutto il viaggio e non ne abbiamo avuto bisogno, ma anche sapendolo e potendo tornare indietro non ne farei a meno!

insurance

Patente.

Noi non ne abbiamo avuto bisogno visto che non abbiamo noleggiato auto (ci mancherebbe anche che noleggio l’auto per girare New York >.<), ma se durante il vostro viaggio negli USA pensate di affittare auto dovete essere informati anche sulla patente.

Negli Stati Uniti potete guidare solo avendo la patente italiana? Ni, dipende dal singolo stato.

Quindi verificate qual è la legislazione sul tema dello stato (o degli stati) che vi apprestate ad attraversare, la verifica si può fare nel sito della Motorizzazione Civile Italiana, per facilità vi linko il documento qui

Se le leggi dello stato di riferimento richiedono che abbiate la patente internazionale potrete richiederla all’ufficio della Motorizzazione Civile più vicino a voi presentando i seguenti documenti:

  • modulo compilato
  •  versamento tramite bollettino di € 9 + € 16
  • marca da bollo di €16
  • due foto formato tessera
  • fotocopia della patente italiana in corso di validità

Per informazioni più specifiche fate riferimento al sito della Motorizzazione dove è spiegato tutto nel particolare.