Le porte di Bruges – Foto in viaggio

Porte, usci, ingressi, varchi che ti fanno entrare in vite, abitudini, storie sconosciute e differenti dalla tua.

Sarà per questo che mi piacciono tanto, che adoro fotografarle, soprattutto quando sono diverse dal solito, hanno colori accesi, sono rovinate dal tempo o hanno qualche elemento distintivo come un pomello dalla forma particolare o una rampicante dalle sfumature meravigliose che si inerpica sul muro.

Anche nelle Fiandre, come già era accaduto a Gozo, passeggiando lungo le vie della bella Bruges ho scovato piccole porte uniche che chissà quanti ambienti caldi e familiari proteggevano. Mi sono divertita a fotografarle come al solito con il mio Iphone.

Erano rimaste lì nella cartella del computer ed oggi, a distanza di quasi due mesi, mentre sfogliavo le foto di quel meraviglioso weekend mi è parso di essere di nuovo lì tra le vie di Bruges. Ricordavo nei dettagli dove avevo visto ogni porta e quale particolarità mi aveva spinto a scattare, e ad ogni ingresso avevo associato il pensiero “Chissà cosa si nasconde qui dietro”. Ed ogni pensiero ha scatenato fantasie ed immaginazione.

Continuo ad immaginare osservandole da qui.

porte-bruges-8 porte-bruges-7

porte-bruges-1 porte-bruges-9 porte-bruges-3 porte-bruges-5 porte-bruges-10 porte-bruges-4 porte-bruges-2

 

More from Vale Diarioinviaggio
Cosa vedere a Klagenfurt e dintorni: consigli per visitare il capoluogo della Carinzia
Sia che tu stia cercando informazioni su Klagenfurt perché ti stai apprestando a visitare...
Read More
Join the Conversation

3 Comments

  1. says: Monica

    Bello! tu per le porte, io la fissa per le lanterne, che fotografo ovunque perchè mi affascinano…le trovo un po’ malinconiche, ma in ogni viaggio dedico loro davvero tanti scatti.

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *