Le indemoniate di Verzegnis – Libri in viaggio

Questo libro ha un titolo che incuriosisce, niente da dire. Poi se a presentartelo è l’autore Pietro Spirito durante il corso di scrittura creativa, leggendoti frasi tratte dal testo e raccontandoti la storia che l’ha ispirato, allora puoi stare sicuro che la curiosità di leggerlo ti spinge nella prima libreria e te lo fa acquistare.

Verzegnis è un piccolo paesino della Carnia. Un villaggio formato da gruppi di case agglomerate in borgate, dimenticato tra le montagne del Friuli Venezia Giulia ancor oggi, figuriamoci cinquant’anni fa, quando l’Italia intera era appena uscita da una guerra che le aveva risucchiato tutte le risorse e portato via tanti uomini chiamati alle armi.

In quell’epoca è ambientato il romanzo che narra di un evento stranissimo e molto curioso, ancora in parte inspiegabile, ma che portò il nome di Verzegnis fuori dalle montagne, raggiungendo prima la vicina città di Udine, per poi arrivare al da poco nato Parlamento romano che stabilì che nel piccolo paese sarebbe stato fondamentale l’intervento dell’esercito.

Dunque accadde che molte donne a Verzegnis iniziarono a comportarsi in maniera molto strana, come fossero possedute dal demonio appunto: durante la notte, durante le celebrazioni religiose, al suono delle campane i corpi si irrigidivano, gli occhi si rivoltavano, dalle bocche uscivano insulti, bestemmie e altre oscenità. Poi dopo un po’ i sintomi del demonio scomparivano velocemente come erano apparsi, per ricomparire in una prossima occasione.

indemoniate

Scienza e religione si avvicendarono per curare, ognuna nel suo particolare modo, questa strana malattia che sembrava contagiare le giovani di Verzegnis mentre contemporaneamente la vita nel Friuli del dopoguerra proseguiva, tra i contrasti tra potere temporale e spirituale, gli interventi dell’esercito, i giovani che emigravano in America in cerca di lavoro.

Guardando ai fatti raccontati sembra che molte cose non siano poi tanto cambiate ad oggi.

Se così raccontata la storia vi incuriosisce vi anticipo però che non troverete nel libro una spiegazione scientifica ai fatti accaduti, anche se alcuni medici dell’ospedale di Udine fecero degli studi sulle ragazze in questione.

indemoniate-di-verzegnis

Il romanzo storico di Pietro Spirito vuole solo riportare alla conoscenza di tutti quanto accadde, mescolando i fatti con le storie, gli umori, i paesaggi di un Friuli appena annesso all’Italia e all’epoca sconosciuto al resto dello stivale.

Che quei comportamenti isterici fossero la risposta irrazionale delle donne a una vita di stenti, in un paese isolato, dove le montagne fungevano da barriera fisica e psicologica con i paesi dei dintorni, dove gli inverni erano lunghi e rigidi e le estati affaticate dal lavoro agricolo? O davvero il paese fu colpito da un’incursione di forze maligne? Potete farvi la vostra idea scorrendo le pagine del libro.

More from Vale Diarioinviaggio

Laguna di Venezia ghiacciata: le foto più belle

Il cielo è basso, le nuvole a mezz’aria, un fiocco di neve...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *