I Laghi di Plitvice nel cuore verde della Croazia

Nel cuore verde della Croazia, a pochi km dal confine bosniaco, c’è il Parco Naturale dei laghi di Plitvice, un parco formato da laghi e cascatelle immerso in un bosco. Un luogo che non lascia indifferenti gli amanti della natura in tutte le stagioni dell’anno e che per la sua bellezza ed importanza naturalistica è diventato patrimonio UNESCO.

I laghi di Plitvice si raggiungono in circa 3 ore di guida da Trieste. Noi siamo partiti la sera da casa e siamo arrivati al parco con il buio attraversando strade strette immerse nel verde, paesini formati da poche case, semi disabitati e che sembravano usciti dalle foto di 50 anni fa. Infatti se la costa croata grazie al turismo balneare è piuttosto moderna, l’interno del paese è ancora abbastanza povero e qui il tempo sembra essersi fermato.

Lungo la strada la segnalazione scarsa ci ha fatto più volte dubitare di essere sulla strada giusta, ma finalmente un cartello con scritto “Benvenuti nel Lago nazionale di Plitvice” ci ha rincuorati. Ancora un po’ di km di strada nel bosco prima di raggiungere gli ingressi principali del parco e lungo i quali abbiamo avvistato lepri, volpi, caprioli, ricci, rospi e addirittura tre placidi cinghiali che ci hanno attraversato la strada.

Trekking ai Laghi di Plitvice

Ci sono due ingressi che permettono di accedere al parco: l’entrata n.1, alla base dei laghi, e l’entrata n.2 circa a metà. Da entrambe é possibile partire per vari percorsi di trekking di differenti lunghezze e difficoltà segnalati da delle lettere. Ovviamente è anche possibile personalizzarsi il percorso strada facendo.

Dopo aver fatto i biglietti alla cassa noi abbiamo scelto di dedicare l’intera giornata all’esplorazione dell’area optando per uno dei percorsi più lunghi segnalato con la lettera H.

Siamo partiti dall’ingresso n. 2 a bordo di un trenino gommato che ha condotto noi ed altri turisti alla stazione n. 3, il punto più alto del complesso di laghi e cascate che sta alla base del grandissimo lago Prošćansko.

Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia

Qui è iniziata la nostra passeggiata lungo le passerelle di tronchi di legno che sono una costante nel parco e che permettono di osservare i laghi ed il paesaggio direttamente dall’acqua. A volte l’acqua é più alta del previsto tanto da sommergere in alcuni tratti parte delle passerelle, in quei punti vengono inserite passerelle aggiuntive ed assi, fondamentali per evitare di bagnarsi i piedi.

Passeggiando sulle passerelle di tronchi ci siamo ritrovati immersi tra i canneti: ci siamo lasciati alle spalle il lago e l’acqua che continuava a scorrere invisibile ai nostri occhi per riapparire dopo qualche metro tra gole profonde e dislivelli. Ecco la prima cascata.

Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia

Infatti mano a mano che si scende tra un lago è quello successivo si formano delle scenografiche cascate d’acqua immerse nel verde smeraldo della natura che fanno venire voglia di fermarsi ad ogni passo per scattare tantissime foto: non fatevi prendere troppo la mano che la strada è lunga e c’è davvero molto da vedere e fotografare anche più avanti!
La vegetazione rigogliosa in primavera – periodo in cui siamo stati noi – é meravigliosa grazie al colore saturo delle foglioline tenere e fresche appena nate, ma posso solo immaginare il verde maturo dell’estate e i colori caldi dell’autunno! Sono certa che in qualunque stagione lo si visiti questo parco faccia innamorare!

Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia

Per tutto il primo tratto il percorso si articola tra i vari laghetti alternando passeggiate lungo la passerella di legno e sentieri lungo lago.

La zona più bella per me è stata in assoluto quella tra i laghi Galovac e Gradinsko dove c’è una grande concentrazione di cascatelle di varie altezze e l’ambiente é rigoglioso e paradisiaco: acque spumose, laghetti smeraldo e vegetazione lussureggiante.

Laghi di Plitvice, Croazia<
Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia

Dopo aver camminato lungo il lago Gradinsko abbiamo raggiunto il punto di imbarco del traghetto elettrico che in 15-20 minuti conduce all’altro lato del placido lago Kozjak (se avete voglia di passeggiare il lago si può costeggiare a piedi su entrambi i lati, noi abbiamo preferito preservare le nostre gambe per dopo).

Al punto di arrivo del traghetto c’è un’area ristoro/pic-nic da cui dipartono due sentieri: il primo attraversa il canyon dei laghi dal basso, il secondo si snoda in quota passeggiando nel bosco e aprendosi con punti panoramici verso il canyon.
Abbiamo scelto di calcare il percorso panoramico che con scorci mozzafiato sul verde blu dell’acqua ci ha condotti alla “sorgente” della Veliki slap, la grande cascata. Da quassù siamo poi scesi per una scala di roccia che conduce alla base della cascata e si ricollega al sentiero sulle passerelle, quello che ammiravamo rapiti dall’alto.
Con il senno di poi non saprei davvero dire quale dei due percorsi possa essere il migliore: se avete tempo e voglia percorreteli entrambi!

Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia

Attraversato il canyon dal basso siamo risaliti sull’altro versante lungo una strada bianca a tornanti che una volta in quota ci ha offerto altri meravigliosi punti di vista sul panorama di sotto. A questo punto ci si potrebbe fermare per raggiungere il parcheggio n.1 o, se siete partiti dall’ingresso 2 come noi, riprendere il trenino gommato che riconduce comodamente al punto di partenza.

Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia

Consigli utili:

Indossate scarpe comode come scarpe da trekking o scarpe da ginnastica. Attenti che se ha piovuto il percorso può diventare un po’ scivoloso.
È possibile fare un biglietto di ingresso per un giorno o per 2 giorni ad un prezzo agevolato. Se alloggiate in uno degli alberghi vicino ai laghi e acquistate un biglietto giornaliero ma volete stare più a lungo potete farvi prolungare il biglietto di ingresso al parco direttamente in hotel, senza sovrapprezzi.
Portatevi il necessario per un pic nic: ci sono anche delle aree ristorazione ma secondo me é più piacevole consumare quello che ci si è portato da casa improvvisando un pic nic su una delle panchine con vista cascate o in mezzo al bosco.

Parcheggio:

Ci sono due parcheggi, uno in prossimità dell’ingresso 1 e uno in prossimità dell’ingresso 2. Vicino ai parcheggi ci sono anche la biglietteria, un punto informazioni, un punto ristorazione e un negozio di souvenir.

Consigli per chi arriva in camper:

Non è possibile pernottare nel parcheggio (aperto dalle 7 alle 21) o pernottare in parcheggi vari all’interno del parco. L’unica soluzione é sostare nel camping Korana situato a 5-8 km dal parco. In alternativa se arrivate tardi la sera potete trovare un parcheggio di fortuna lungo la strada o nei paesini -come abbiamo fatto noi- ma è sicuro che alle 8 di mattina circa arriverà un guardia parco a bussarvi chiedendovi di spostarvi nel parcheggio del parco (che nel frattempo ha aperto i battenti).

Leggi anche Itinerario in camper ai Laghi di Plitvice

Consigli per chi viaggia con i cani:

I cani sono ammessi nel parco ma devono essere sempre tenuti al guinzaglio. Prima della passeggiata con i vostri amici a 4 zampe non dimenticate di trattarli con degli antiparassitari perché visto l’ambiente selvaggio e la presenza di animali selvatici è possibile che vengano punti dalle zecche!

Laghi di Plitvice, Croazia
Laghi di Plitvice, Croazia
More from Vale Diarioinviaggio

Dove mangiare a Spello

In Umbria si mangia bene e tanto senza spendere cifrone, queste le...
Read More

18 Comments

        • Bella domanda! In realtà non ci ho fatto caso perché i biglietti li abbiamo acquistati pagando con il bancomat. Lì in Croazia sono molto flessibili e anche l’autostrada per esempio puoi pagarla in Kune o in € a seconda di quello che hai.
          Ci sono comunque (ma non so quanto affidabili siano perché non li ho testati) delle specie di bancarelle subito dopo il confine con la Slovenia con persone che effettuano il cambio: non danno molta sicurezza sinceramente ma sembrano legali!

  • Ciao, molto belle le foto.. Siccome volevo andare ad agosto in solitaria (ho giusto 4 giorni la settimana di ferragosto tutti per me) mi chiedevo:
    – per raggiungere il parco tramite mezzi pubblici avete qualche notizia sicura in merito? Volevo evitare di partire con la mia macchina.. Magari in tenda proprio nel camping che hai indicato
    – credete che in agosto sia comunque fattibile oppure troppi turistico o troppo caldo?
    Grazie 🙂

    • Ciao Andrea!
      Non avendola fatta con i mezzi non so aiutarti, ma ti linko questo articolo di Martina di Pimpmytrip che credo proprio faccia al caso tuo 😉 http://www.pimpmytrip.it/guida-ai-laghi-di-plitvice-fai-da-te/
      Ad agosto purtroppo penso sia proprio affollato (e me lo confermano anche dei commenti che trovo online) anche perché immagino che molti dalle spiagge della Croazia ne approfittino per farsi delle gite in giornata ai laghi, però è sempre così per chi ha la possibilità di viaggiare solo in quei mesi (anche noi purtroppo spesso abbiamo questo limite!) 🙁

      • Ciao Vale,
        io volevo chiederti se è possibile l acquisto online,solo dei biglietti!!!!
        Ho visto che puoi prenotare online ma compreso al biglietto c è il tour
        A noi serve solo il biglietto perche viaggiando in moto……grazie

        • Ciao Marina,
          Noi abbiamo comprato il biglietto direttamente in loco, non mi sembra ci fosse la possibilità di acquistarlo online. Magari nel frattempo hanno implementato anche questo servizio, ma siccome non mi sembra di vederlo nel sito ufficiale del Parco secondo me quello che hai visto potrebbe essere l’offerta di qualche agenzia esterna al parco…
          Secondo me potete stare tranquilli ed acquistate direttamente all’ingresso il biglietto, mal che vada fate un po’ di coda, ma non credo dovreste avere altri problemi!
          Buon viaggio
          Valentina

    • Grazie mille Carmen! ^_^
      Per il percorso segnalato nell’articolo ci ho messo poco più di mezza giornata: siamo partiti al mattino quando ha aperto il parco e verso le 15 siamo rientrati (con piccola sosta pranzo nel parco).

  • Ciao,
    complimenti per il sito…e per i viaggi…
    Vorrei organizzare il viaggio in camper per me e la mia famiglia per agosto e vorrei chiederti un consiglio per raggiungere il parco o uno dei due campeggi per sostare (preferibilmente Korana). Quale strada può essere più favorevole ? oppure, secondo la vostra esperienza la strada D42 può andar bene per il camper ?
    Grazie 1000 in anticipo !
    Pasquale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *