Croazia, Europa, Viaggi in camper

Itinerario in camper ai Laghi di Plitvice

I laghi di Plitvice sono una meta perfetta per tutte le stagioni perché in ogni periodo dell’anno si mostrano in maniera diversa: dalle cascate gelate in inverno, al verde acceso della vegetazione appena sbocciata in primavera, ai colori infuocati dell’autunno. E poi in estate sono il luogo giusto dove cercare un po’ di refrigerio dalla calura estiva in mezzo alle montagne e alla natura.

Ecco qui di seguito l’itinerario in camper ai Laghi Plitvice che noi abbiamo percorso quest’anno in occasione del ponte del 1° maggio, ma che può andare benissimo se avete 3-4 giorni a disposizione da maggio a settembre: unisce la natura incontaminata dei Laghi di Plitvice nell’entroterra croato, con il sole e le spiagge della costa.

Giorno 1

Impiegate il primo giorno per raggiungere i laghi così da dedicare tutto il giorno successivo alla visita del parco. I laghi si raggiungono in circa 3 ore di viaggio da Trieste quindi se partite presto potete fare una sosta lungo la strada proprio a Trieste e visitare questa città meravigliosa e fiera affacciata sul mare.

Potete parcheggiare il camper negli spazi a pagamento lungo il molo o nel parcheggio panoramico sul Colle San Giusto. 

Arrivati a Plitvice avete due opzioni (e mezza) per la sosta notturna: fermarvi per la notte lungo la strada, magari in uno degli autogrill dell’autostrada oppure arrivare al parco e pernottare al Camping Korana situato a circa 5 km dall’ingresso n.1 del parco stesso. La “mezza” opzione può valere se arrivate molto tardi e preferite cercare un parcheggio di fortuna: sappiate però che verso le 8 di mattina arriverà un guardiaparco a bussarvi alla porta invitandovi a spostarvi all’interno di uno dei parcheggi aperti dalle 7 alle 21.

Considerati i prezzi veramente irrisori del Camping Korana vi consiglierei di sostare proprio qui e eventualmente al mattino all’orario che preferite potete spostarvi ad uno dei parcheggi più vicini all’ingresso (costo giornaliero 70 KN)

Giorno 2

Il secondo giorno in camper ai Laghi di Plitvice dedicatelo completamente alla scoperta del Parco. Qui l’acqua è l’elemento primario: cascate, laghi, canyon dalle acque azzurrissime. Se volete girarlo tutto a piedi potreste aver bisogno addirittura di due giorni mentre se seguite alcuni dei percorsi segnalati che prevedono tratti a bordo del battello o del trenino gommato potrebbe bastarvi un giorno per vederlo tutto con calma (leggi qui il resoconto della nostra visita al Parco dei laghi di Plitvice).

Laghi di Plitvice, Croazia

Laghi di Plitvice, Croazia

Laghi di Plitvice, Croazia

Laghi di Plitvice, Croazia

Laghi di Plitvice, Croazia

Laghi di Plitvice, Croazia

Giorno 3

Ci spostiamo verso il mare e raggiungiamo Segna (Senj), una tranquilla e piacevole città di pescatori con delle spiagge di sassi e ristorantini dove fermarsi a gustare pesce. Oltre al mare a Segna si possono fare quattro passi lungo le vecchie vie della città (piuttosto decadente ma anche per questo affascinante), fermarsi a comprare la verdura dai contadini al mercato oppure passeggiare lungo il molo osservando qualche pescatore che lancia la lenza.

C’è un’area di sosta camper non molto grande ma carina e tranquilla proprio all’ingresso della città (seguite le indicazioni per “Autokamp Skver” alla rotonda di ingresso a Segna): potete parcheggiare di fronte al mare, avere libero accesso ai bagni e docce appena rinnovati, seguire il lungomare e raggiungere in pochi minuti il centro. Free wifi davanti alla reception. Per 2 persone in camper abbiamo pagato circa 13 € a notte. 

La vista dal nostro parcheggio a Segna

La vista dal nostro parcheggio a Segna

Brandelli di Segna, Croazia

Brandelli di Segna, Croazia

Segna, Croazia

Segna, Croazia

Giorno 4

Risaliamo la costa dalmata e ci fermiamo per sgranchirci le gambe a Jadranovo che è una località balneare con un porticciolo per l’attracco delle barche a vela e delle barche dei pescatori. In bassa stagione troviamo facilmente un parcheggio nei pressi della chiesa ma in periodi di alta stagione credo che trovare parcheggio per il camper sia più difficoltoso.

Jadranovo, Croazia

Jadranovo, Croazia

Tentiamo una sosta anche a Bakar che però non si rivela assolutamente camper friendly (tutti i parcheggi sono vietati ai camper) quindi tiriamo dritto fino a Portorose dove passiamo il resto della giornata e della serata passeggiando sul lungomare dove si affacciano molti locali e ristoranti e dove – se vi piace il genere – c’è un’ampia scelta di casinò. Ovviamente a Portorose potete dedicarvi anche al relax nelle terme, aperte tutto l’anno.

Parcheggio camper a Portorose

Parcheggio camper a Portorose

Da Portorose parte il bus di linea che conduce alla vicina Pirano, una città affacciata sul mare con un centro storico molto carino.

La sosta camper a Portorose si trova presso il Marina in un’isola che si affaccia sul mare. Per raggiungere il centro ci vogliono 15 minuti buoni di passeggiata che costeggia i vari moli a cui sono attraccate le barche. Il prezzo è di circa 30 € a notte per due persone con uso dell’elettricità, carico e scarico.

Dopo 4 giorni così tra natura pura e iodio siete pronti per rimettervi alla guida e rientrare a casa e pensare al prossimo viaggio in camper!