America, Mondo, USA

Visitare Alcatraz, molto più di una prigione di massima sicurezza

visitare Alcatraz San Francisco

È una delle attrazioni turistiche di maggior rilievo di San Francisco per cui è impossibile lasciare la città senza visitare Alcatraz!

Quello di Alcatraz è un nome che fa venire i brividi a chi lo sente pronunciare visto che la storia ce lo fa conoscere come la sede di uno dei penitenziari federali degli Stati Uniti nel quale erano imprigionati i più pericolosi detenuti della nazione. Non tutti però sanno che Alcatraz è stato (ed è oggi) molto di più di questo.

Alcatraz - San Francisco

A metà dell’Ottocento, quando ormai San Francisco era una florida città e centro di scambi commerciali, si decise di trasformare l’isola di Alcatraz in una fortezza che proteggesse gli accessi via mare alla baia. Fu proprio qui che fu costruito il primo faro della costa pacifica.

Nel 1915 l’isola diventò una prigione militare e nel 1934 un penitenziario federale. Alcatraz ebbe finalità detentive vino al 1963 quando il penitenziario fu fatto chiudere dell’allora Ministro della Giustizia Robert F. Kennedy.

Fu poco dopo, nel 1969, che un gruppo di Indiani d’America occupò l’isola come forma di protesta rimanendo 19 mesi a vivere qui.

Nel 1972 ebbe inizio l’ultima fase – quella odierna – dell’isola di Alcatraz, quella di sito naturale. In quell’anno infatti Alcatraz venne inclusa nella riserva Golden Gate Nationals Recreation Area, è dall’anno successivo si diede avvio a programmi di informazione con i primi visitatori un arrivo sull’isola per fini turistici.

Come prenotare una visita ad Alcatraz

Iniziamo dai dettagli pratici: come organizzarsi per una visita all’isola di Alcatraz a San Francisco?

È molto semplice visto che le gite vengono organizzate da un unico operatore, Alcatraz Cruises, che parte dal Pier 33.

Il modo più semplice e sicuro per prenotare é dal sito ufficiale che garantisce le tariffe più competitive e da dove é possibile selezionare orario di partenza e tipologia di visita. É possibile acquistare anche da altri siti o da tour operator qualora siate interessati a visitare Alcatraz in combinata con altre esperienze (es. giro in bus della città, giro in elicottero, tour in segway, ecc.).

Le tipologie di tour possibili sono:

  • Early Bird Tour: é la prima partenza della giornata alle ore 8.45 (rientro possibile a qualsiasi ora fino alle 18.30, barca ogni 30 minuti);
  • Day Tour: con partenze dalle 9.10 alle 15.50 (rientro possibile a qualsiasi ora fino alle 18.30, barca ogni 30 minuti);
  • Night Tour: un tour guidato al tramonto e al chiaro di luna con partenza alle 17.55 (e alle 18.30 in alcuni giorni selezionati) e rientro alle 20.40 (o 21.25 in alcuni giorni selezionati);
  • Behind the scenes Tour: un tour intimo riservato a un gruppo di massimo 30 persone con guida. Partenze alle ore 16.20 e 16.50 con rientro alle 20.40 (o 21.25 in alcuni giorni selezionati);
  • Alcatraz & Angel Island Tour: include non solo la visita di Alcatraz, ma anche di Angel Island. Partenze da consultare sul sito.

Ogni partenza ha un massimo di posti disponibili quindi é suggeribile prenotare con un po’ di anticipo, specialmente nei periodi più affollati di turisti, per essere sicuri di trovare disponibilità per il giorno e l’ora desiderati.

Per quanto riguarda l’orario migliore, a mio avviso é consigliabile optare per uno dei primi viaggi della giornata: questo permette di essere tra i primi visitatori e trovare l’isola meno affollata.

Circa mezz’ora prima della partenza del vostro tour fatevi trovare al punto di imbarco con la conferma della prenotazione: il vostro gruppo verrà chiamato per imbarcarsi sul traghetto e salpare per l’isola di Alcatraz.

Il Pier 33 può essere facilmente raggiunto con i mezzi pubblici: quasi di fronte c’è la fermata E ed F del tram The Embarcadero & Bay Str. Il consiglio è sempre di inserire la destinazione sul vostro Google Maps e farvi suggerire il percorso più breve. In alternativa è sempre possibile chiamare un Uber.

La prigione di Alcatraz

Visitare Alcatraz significa soprattutto immergersi in quel periodo tra gli anni ‘30 e ‘60 in cui la prigione fu adibita a carcere federale.

All’arrivo sull’isola si é accolti da un ranger che introduce ciò che attende il visitatore, tra edifici e storie di famigerati criminali. Durante tutta la giornata vengono inoltre organizzati incontri in cui i ranger raccontano di momenti di vita in prigione o dei criminali più famosi e della quotidianità ad Alcatraz (gratuiti ed in lingua inglese, programma consultabile all’infopoint all’ingresso).

Al Capone detto “Scarface” per la sua cicatrice sul volto, Alvin Karpis detto “Creepy”, Robert Stroud detto “Birdman of Alcatraz” per la sua passione per gli uccelli che studiava mentre era rinchiuso in prigione. Questi sono solo alcuni degli ospiti più famosi della prigione di Alcatraz che contribuiscono, insieme all’aura di mistero che ha sempre avvolto questo luogo isolato, a rendere l’isola così curiosa e interessante.

visitare Alcatraz San Francisco

Passeggiando lungo i corridoi fiancheggiati da piccole celle, nella mensa o nel cortile, sempre accompagnati dall’audioguida, si scoprono tantissime cose interessanti, prima tra tutte che la vita ad Alcatraz non era poi così male: il cibo era buono e l’ambiente pulito, la maggiore difficoltà era vivere isolati ad appena pochi chilometri di distanza dalla vitalità della città di San Francisco i cui suoni e rumori giungevano portati dal vento alle piccole celle dei detenuti ricordandogli, attimo dopo attimo, quanta vita si stavano perdendo.

visitare Alcatraz San Francisco

Alcatraz occupata dagli indiani d’America

Un capitolo un po’ meno conosciuto della storia di Alcatraz é quello che riguarda la sua occupazione da parte degli indiani d’America.

Dopo che la prigione fu chiusa e l’isola abbandonata gli attivisti indiani fecero tre tentativi di occuparla: l’ultimo, avvenuto nel novembre del 1969, fu quello più efficace che li portò a vivere sull’isola per 19 mesi.

L’obiettivo era di aumentare la consapevolezza generale e ottenere il sostegno popolare sulle questioni riguardanti le popolazioni indigene dei nativi americani.

Gli occupanti si organizzarono sull’isola guadagnando in una prima fase l’attenzione dell’opinione pubblica che con il tempo andò naturalmente scemando. Fu soprattutto a seguito dei problemi pratici legati alla vita ad Alcatraz, in primis quelli di approvvigionamento di acqua e viveri, che presto in molti abbandonarono l’isola fino a che a metà del 1971 gli ultimi occupanti rimasti furono sgomberati dal governo.

Oggi visitando Alcatraz si possono vedere le testimonianze di quell’occupazione nelle scritte presenti qua e là sui muri degli edifici e sulla torre dell’acqua.

visitare Alcatraz San Francisco

Il parco naturale nell’isola di Alcatraz oggi

Oggi Alcatraz rientra tra i National Parks degli Stati Uniti per la sua varietà di flora e fauna (soprattutto uccelli) che in quest’isola hanno trovato il loro habitat ideale.

Nonostante questo l’Annual Pass dei National Parks non può essere utilizzato per accedere all’isola ma é necessario, come già detto più su, acquistare uno dei tour dell’Alcatraz Cruises.

Ciò che rende l’habitat sull’isola così particolare è soprattutto la sua posizione che rende questo scoglio situato nella baia di San Francisco esposto a venti freddi e salati. Inoltre sull’isola non c’è acqua dolce e non ci sono predatori e negli anni le vicissitudini storiche hanno portato a modificare l’aspetto dell’isola (aggiunta di terra e massi provenienti dalla terraferma, orti e giardini che, dopo l’abbandono dell’isola, si sono allargati al di là dei loro recinti originari.

visitare Alcatraz San Francisco

Oggi l’isola di Alcatraz è una meta ambita per tante varietà di uccelli che tra le sue rocce tranquille trovano il luogo ideale per nidificare, tanto che un terzo dell’isola viene chiusa al pubblico durante la stagione riproduttiva. Basta fare una passeggiata oltre il cortile della prigione scendendo una lunga e stretta scala di cemento, oppure seguire l’Agave Trail (aperto da ottobre a febbraio quando non nidificano gli uccelli), un sentiero che si raggiunge dirigendosi verso sinistra una volta sbarcati sull’isola, per osservare la flora e fauna locali mentre l’aria, impregnata della presenza di questi uccelli, si mescola con il profumo salsedinoso dell’oceano.

visitare Alcatraz San Francisco